Balistoides viridescens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce balestra titano
Balistoides viridescens
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Tetraodontiformes
Famiglia Balistidae
Genere Balistoides
Specie B. viridescens
Nomenclatura binomiale
Balistoides viridescens
Bloch & Schneider, 1801

Balistoides viridescens, conosciuto comunemente come pesce balestra titano, è un pesce appartenente alla famiglia Balistidae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questo pesce è diffuso nel Mar Rosso e degli oceani Indiano e Pacifico occidentale.
Popola le barriere coralline a profondità basse. È particolarmente comune nelle lagune degli atolli e in altri ambienti riparati dalle correnti e dalla risacca.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

B. viridescens

Ha l'aspetto tipico dei Balistidae. La colorazione è vedrastra scura nella parte centrale del corpo con testa e peduncolo caudale chiari. Sull'occhio e sulla bocca sono presenti due fasce più scure. Le pinne dorsale, caudale ed anale sono giallastre, brune o rossicce con bordi più scuri.

Raggiunge i 75 cm di lunghezza.

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Noto per la sua territorialità, diventa alquanto aggressivo e violento se disturbato. Sono stati riferiti attacchi ad operatori subacquei da parte di femmine a guardia delle uova.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di ricci di mare, crostacei, e polipi dei coralli, che cattura rompendo le formazioni calcaree con le robuste mandibole.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Viene pescato e commercializzato nel suo areale. Sono stati riportati casi di ciguatera causati dal suo consumo.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci