Baia di Monterey

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monterey Bay, California.

La baia di Monterey è una baia sull'oceano Pacifico, lungo la costa centrale della California. Si trova a sud di San Francisco, fra le città si Santa Cruz e Monterey.

Baia di Monterey, o anche The Central Coast, sono locuzioni locali che descrivono la totalità delle coste che sottendono alla contea di Santa Cruz ed a quella di Monterey.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il primo europeo che scoprì la baia di Monterey fu Juan Rodriguez Cabrillo il 16 novembre 1542, mentre navigava verso nord lungo la costa su un convoglio facente parte di una spedizione navale spagnola. Egli le diede inizialmente il nome di bahía de los Pinos,[1] probabilmente in funzione della foresta di pini incontrata in precedenza mentre circumnavigava la penisola di Monterey a sud della baia.[2]

Il 10 dicembre 1595, Sebastião Rodrigues Soromenho attraversò la baia e la ribattezzò bahía de San Pedro in onore di Pietro martire.[2][3]

Il nome attuale della baia viene documentato, per la prima volta, nel 1602 da Sebastián Vizcaíno, che venne incaricato dal governo spagnolo di eseguire una completa e dettagliata cartografia della costa. Egli calò le ancore, in quello che è oggi il porto di Monterey, il 16 dicembre e lo chiamò porto di Monterey in onore del conte di Monterrey, allora viceré della Nuova Spagna.[1] Monterrey è una forma modificata di Monterrei, una municipalità della Galizia, regione della Spagna dalla quale provenivano il viceré e suo padre.

Gli altri luoghi nelle vicinanze, che riportano Monterey nel toponimo, lo sono a causa della vicinanza alla città e alla baia. Fra queste si ricordano Presidio of Monterey e .Monterey Canyon.

Geologia[modifica | modifica sorgente]

Il Canyon Monterey, uno dei più grandi canyon sottomarini del mondo, ha inizio al largo di Moss Landing, esattamente al centro della baia di Monterey.

Flora e fauna[modifica | modifica sorgente]

La baia di Monterey è sede di diverse specie di mammiferi marini quali lontre di mare, foche e delfini e si trova sulla rotta migratoria della balena grigia e della megattera oltre ad ospitare l'elefante di mare. Ospita anche diverse specie di squali, molluschi quali haliotis e calamari, uccelli e tartarughe marine. Diverse varietà di kelp crescono nella baia, e molte diventano alte come alberi, formando quella che è nota come kelp forest.

Città lungo la baia di Monterey[modifica | modifica sorgente]

Panorama della baia di Monterey da Jacks Peak Park

In senso orario attorno alla baia, generalmente da nord a sud. Le località non sulla costa sono indentate:

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Erwin G. Gudde, California Place Names, Berkeley, Calif., University of California Press, 1949, p. 222. OCLC 1197857
  2. ^ a b Donald T. Clark, Monterey County Place Names, Carmel Valley, Calif., Kestrel Press, 1991, p. 322, ISBN 978-1880478004.
  3. ^ Henry R. Wagner, The cartography of the Northwest Coast of America to the Year 1800, Berkeley, Calif., University of California Press, 1937, p. 398. OCLC 1872434

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Coordinate: 36°37′53.44″N 121°52′52.64″W / 36.63151°N 121.88129°W36.63151; -121.88129