Baarle-Hertog

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baarle-Hertog
comune
(FR) Baerle-Duc
(NL) Baarle-Hertog
Baarle-Hertog – Stemma Baarle-Hertog – Bandiera
Baarle-Hertog – Veduta
Dati amministrativi
Stato Belgio Belgio
Regione Flag of Flanders.svg Fiandre
Provincia Flag of Antwerp.svg Anversa
Arrondissement Turnhout
Sindaco Jan Van Leuven
Territorio
Coordinate 51°26′N 4°55′E / 51.433333°N 4.916667°E51.433333; 4.916667 (Baarle-Hertog)Coordinate: 51°26′N 4°55′E / 51.433333°N 4.916667°E51.433333; 4.916667 (Baarle-Hertog)
Superficie 7,48 km²
Abitanti 2 337 (01-01-2007)
Densità 312,43 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 2387
Prefisso 03-014
Fuso orario UTC+1
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Belgio
Baarle-Hertog
Baarle-Hertog – Mappa
Sito istituzionale

Baarle-Hertog (in francese Baerle-Duc, a volte ricordato come Baer-Hertog[1]) è una città belga di 2.337 abitanti nelle Fiandre (provincia di Anversa).

È composta da 24 parti separate: il centro principale, 3 parti all'interno del confine belga e 20 exclavi in territorio olandese, all'interno della municipalità di Baarle-Nassau.

È patria del pittore fiammingo Petrus Christus (XV secolo).

L'exclave[modifica | modifica sorgente]

La frontiera tra Belgio e Paesi Bassi a Baarle-Hertog

L'exclave di Baarle-Hertog costituisce il caso più complicato di exclave situata in territorio europeo. Al comune belga di Baarle-Hertog appartengono difatti ben 22 exclave in territorio olandese all'interno del comune di Baarle-Nassau, e alcune di queste exclave contengono ulteriori sette exclave, questa volta olandesi.

Il confine è così articolato che alcune case sono divise tra due nazioni. In passato, quando la legge olandese prevedeva per i ristoranti un orario di chiusura anteriore a quello belga, alcuni esercizi posti sul confine risolsero il problema semplicemente facendo cambiare tavolo ai clienti.

La storia dell'exclave di Baarle-Hertog risale al Trattato di Maastricht del 1843, che stabilì la frontiera tra il Belgio e i Paesi Bassi. In particolare, il confine tra i cippi 214 e 215 non poté essere stabilito per una lunghezza di 50 km, cosicché i due stati giunsero ad un accordo per attribuirsi la sovranità su 5.732 parcelle di terreno. Ne risultò un arcipelago di exclavi (circostanza non del tutto infrequente nei confini di allora) per una superficie di 8 km².

Il 20 giugno 1959, la Corte Internazionale di Giustizia, investita della controversia, stabilì la sovranità del Belgio sul gruppo di enclavi, risolvendo così un contenzioso fra i due Paesi confinanti.

Il 26 aprile 1974 il Belgio e i Paesi Bassi firmarono un trattato a Turnhout per rendere ufficiali i confini così delineati tra i cippi 214 e 215. Successivamente venne però scoperto un lotto di terreno a sud della frazione di Ulicoten che non era stato assegnato a nessuno dei due stati, e che nel 1995 fu attribuito al Belgio come ventiduesima exclave di Baarle-Hertog.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Es.: Louis Dieudonne Joseph Dewez, Histoire générale de la Belgique, tomo 7, Bruxelles,1828.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Cafe in Baarle-Nassau, mostra il confine tra Belgio e Paesi Bassi.