Ayashi no Ceres

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ayashi no Ceres
manga
Titolo orig. 妖しのセレス
(Ayashi no Seresu)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Yū Watase
Editore Shogakukan
1ª edizione maggio 1996 – marzo 2000
Collanaed. Shōjo Comic
Tankōbon 14 (completa)
Editori it.
1ª edizione it. luglio 2003
Volumi it. 14 (completa)
Target shōjo
Ayashi no Ceres
serie TV anime
I gemelli Aya e Aki Mikage
I gemelli Aya e Aki Mikage
Titolo orig. 妖しのセレス
(Ayashi no Seresu)
Autore Yū Watase (manga)
Regia Hajime Kamegaki
Soggetto
Sceneggiatura Sukehiro Tomita
Character design Hideyuki Motohashi
Dir. artistica Shigenori Takada
Studio
Musiche
Rete WOWOW
1ª TV 20 aprile 2000 – 28 settembre 2000
Episodi 24 (completa)
Durata ep. 24 min
Reti it. Cooltoon, Popcorn TV, Ka-Boom
1ª TV it. 5 maggio 2009
Episodi it. 24 (completa)
Durata ep. it. 24 min

Ayashi no Ceres (妖しのセレス Ayashi no Seresu?) è uno shōjo manga di Yū Watase che è stato pubblicato dalla casa editrice Shogakukan dal 1996. In Italia è stato pubblicato da Play Press nel 2003 e successivamente ristampato dalla stessa casa editrice e da Panini Comics. Il titolo significa "La misteriosa Ceres".

Dal manga nel 2001 è stata tratta anche una fortunata serie anime composta da 24 episodi e trasmessa da WOWOW dal 20 aprile al 28 settembre 2000. In Italia è stata pubblicata in DVD da Dynit fra il 6 luglio[1] ed il 23 novembre 2005[2], trasmessa da Cooltoon dal 5 maggio 2009 e pubblicata per la visione in streaming su internet, senza limiti di tempo dichiarati, a marzo 2013 sul sito Popcorn TV. La serie viene trasmessa per la prima volta in chiaro su Ka-Boom dal 1º gennaio 2014.

Sono inoltre stati pubblicati sei libri basati sulla serie, scritti da Megumi Nishizaki.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Aya Mikage è una studentessa quindicenne, che ha un fratello gemello Aki dolce e premuroso e legatissimo alla sorella. La vigilia del loro sedicesimo compleanno Aya, nel tentativo di recuperare una borsa rubata da uno scippatore cade da una balaustra ma anziché cadere al suolo si ritrova a levitare dolcemente e a posare i suoi piedi a terra, completamente illesa anche se proprio in mezzo alla strada. A salvarla da una macchina in corsa è un misterioso e affascinante ragazzo, che dopo scompare nel nulla.
L'indomani, contrariamente ai loro programmi che prevedevano gran festeggiamenti con gli amici, i due gemelli vengono portati dai genitori nella sontuosa dimora del nonno, il capofamiglia dei Mikage dove trovano tutti i familiari vestiti a lutto e con espressioni spente.
Il nonno gli offre in regalo un grosso pacco e la persona incaricata di portarlo è il salvatore di Aya del giorno prima. All'interno del pacco c'è una mano mummificata e a quella vista, un misterioso potere si sprigiona con potenza da Aya, lacerandole in parte i vestiti, mentre il corpo di Aki si ricopre di numerose e dolorose ferite. Visto l'accaduto il nonno le annuncia che lei è un pericolo per la famiglia Mikage e che quindi deve morire. Aki e i genitori vengono allontanati dalla sala mentre Aya viene immobilizzata da alcuni assalitori che però non hanno fatto i conti con l'inaudita potenza dei suoi poteri. Aya scompare e le persone attorno a lei si ritrovano a terra, sanguinanti e in fin di vita. Nel frattempo, Suzumi, giovane vedova e autorevole membro della famiglia Aogiri, ha captato il risveglio di Aya grazie alle sue speciali facoltà, e invia per soccorrerla il suo giovane cognato Yūhi. Quest'ultimo riesce a portarla in casa Aogiri dove Suzumi spiega alla giovane che cosa le sta accadendo raccontandole un'antica leggenda giapponese:
In un passato imprecisato un pescatore sottrasse a una tennyo (abitante del cielo) di nome Ceres l'hagoromo (la veste che le permetteva di volare) mentre questa faceva il bagno. Non potendo più tornare in cielo Ceres fu costretta a rimanere sulla terra e a sposare l'uomo, avendo da lui dei figli. Dopo alcuni anni però la tennyo scoprì il luogo dove era nascosto l'hagoromo grazie alle parole di una canzone cantata dal figlio e riuscì a recuperare la veste rubata tornando in cielo e abbandonando la sua famiglia.
Aya e Suzumi sono delle discendenti di quella tennyo, e hanno perciò delle facoltà speciali dovute all'eredità che portano nel sangue. Suzumi ha forti capacità psichiche e di telecinesi, ma è Aya ad aver ereditato il potere più potente e devastante. Aya non crede alla storia e rifiuta la proposta di ospitalità di Suzumi e, preoccupata per Aki, decide di tornare a casa del nonno.
Qui però scopre che il suo affascinante salvatore Tooya è stato assoldato dai Mikage per catturarla e proteggere Aki. Intanto arriva anche il nonno che fa mettere Aya sotto il mirino di numerosi fucili. All'improvviso mentre stanno partendo gli spari suo padre si para di fronte a lei e riceve i colpi a lei destinati. L'uomo fa appena in tempo a dire qualche parola di conforto alla figlia prima di morire. Aya perde il controllo e colpisce tutti quelli attorno a se col suo potere tranne Tooya, che ne è stranamente immune.
Aya torna allora da Suzumi e Yūhi che la ospitano in casa e la fanno iscrivere alla scuola Aisei di Saitama in cui potrà cercare di scoprire informazioni sulla tennyo mentre Yūhi decide di iscriversi nella medesima scuola per proteggerla.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il doppiaggio italiano è stato realizzato presso la Florian Cinetivù sotto la direzione di Umberto Bortolani. La traduzione dei testi è di Motoko Iwasaki e i dialoghi italiani sono di Roberta Poggio e Gianluca Aicardi.

Copertina del 1º DVD italiano
Personaggi Voce giapponese Voce italiana
Aya Mikage Yumi Kakazu Valeria Vidali
Ceres Junko Iwao Pinella Dragani
Toya Katsuyuki Konishi Alessandro Quarta
Aki Mikage Susumu Chiba Leonardo Graziano
Yuhi Aogiri Kentaro Ito Patrizio Prata
Suzumi Aogiri Mayumi Asano Giò-Giò Rapattoni
Kyu Oda Kujira Monica Pariante
Kagami Mikage Tomokazu Sugita Franco Mannella
Nonno Mikage Rokuro Naya Michele Gammino
Sig. Mikage Kunihiko Yasui Felice Invernici
Alexander Howell Tomokazu Seki Davide Garbolino
Chidori Kuruma Ayako Kawasumi Renata Bertolas
Wei Fei Li Koichi Tochika Raffaello Lombardi
Gladys Smithson Yoshiko Nagashima Simona Biasetti
Sig. Aogiri Mitsuru Ogata Riccardo Rovatti
Tomonori Aogiri Akimitsu Takaze Paolo De Santis
Shota Kuruma Kae Araki Jolanda Granato
Yuki Urukawa Akiko Kimura Loretta Di Pisa

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Il giorno in cui la luna e le sedici stelle si incontrano
「16の星と月が巡る日」 - Jūroku no hoshi to gatsu ga meguru nichi
20 aprile 2000
2 Il primo bacio della dea celeste
「天女のファーストキス」 - tennyo no fasutokisu
27 aprile 2000
3 La Tennyo che scese sulla Terra
「下界へ降りし者」 - gekai he ori shi mono
11 maggio 2000
4 L'hagoromo rubato
「奪われた羽衣」 - ubawa reta hagoromo
18 maggio 2000
5 Il destino di Toya
「十夜の宿命」 - jū yoru no shukumei
25 maggio 2000
6 Il C-Project
「Cプロジェクト」 - c purojiekuto
1º giugno 2000
7 Il risveglio della C-Genomer
「目覚めたCゲノマー」 - mezame ta c genoma
8 giugno 2000
8 Il complotto della famiglia Mikage
「御景家の陰謀」 - o kei ie no inbō
15 giugno 2000
9 Il giuramento della Tennyo
「天女の誓い」 - tennyo no chikai
15 giugno 2000
10 Il volo di Chidori
「千鳥の飛翔」 - chidori no hishō
22 giugno 2000
11 Un sentimento che emerge
「うごきだす気持(こころ)」 - ugokidasu kimochi (kokoro)
29 giugno 2000
12 La collana d'argento
「銀のチョーカー」 - gin no choka
6 luglio 2000
13 La reliquia della famiglia Mikage
「御景家の御神体」 - o kei ie no gojintai
13 luglio 2000
14 Il risveglio del capostipite
「覚醒した始祖」 - kakusei shita shiso
27 luglio 2000
15 Il passato di Toya
「十夜の過去」 - jū yoru no kako
3 agosto 2000
16 Un'altra Ceres
「もうひとりのセレス」 - mōhitorino seresu
10 agosto 2000
17 La forza dell amore
「魅きよせられる愛(ちから)」 - hiki yoserareru ai (chikara)
24 agosto 2000
18 Gioia fugace
「つかの間の幸せ」 - tsukano mano shiawase
24 agosto 2000
19 La dichiarazione di Chidori
「千鳥の告白」 - chidori no kokuhaku
31 agosto 2000
20 Toya muore
「十夜死す」 - jū yoru shisu
7 settembre 2000
21 La leggendaria Tennyo
「いにしえの天女」 - inishieno tennyo
14 settembre 2000
22 Il canto della vendetta
「復讐の歌声」 - fukushū no utagoe
21 settembre 2000
23 La resurrezione di Mikagi
「甦ったミカギ」 - so tta mikagi
28 settembre 2000
24 La fine di tutto
「決着をつける時」 - kecchaku wotsukeru toki
28 settembre 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Scheda del DVD 1 sul sito della Dynit. URL consultato il 3 aprile 2013.
  2. ^ Scheda del DVD 6 sul sito della Dynit. URL consultato il 3 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]