Atletica leggera ai Giochi della XVII Olimpiade - 400 metri ostacoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Atletica leggera
400 metri ostacoli
Roma 1960
Informazioni generali
Luogo Stadio Olimpico di Roma
Periodo 31 agosto-
2 settembre 1960
Partecipanti 34
Podio
Medaglia d'oro Glenn Davis Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Clifton Cushman Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia di bronzo Richard Howard] Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Melbourne 1956 Tokyo 1964
Atletica leggera ai
Giochi di Roma 1960
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini
800 metri uomini donne
1500 metri uomini
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/80 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini
Prove su strada
Maratona uomini
Marcia 20 km uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini

L'eccellenza mondiale[modifica | modifica sorgente]

Campione olimpico 1956 50"1 Stati Uniti Glenn Davis Presente
Campione europeo 1958 51"1 URSS Jurij Lituyev Ritirato 1959
Primatista mondiale 49"2 1958 Stati Uniti Glenn Davis Presente
Vincitore dei Trials USA 49"5 Glenn Davis Presente

La gara[modifica | modifica sorgente]

Al primo turno solo gli americani corrono in tempi inferiori ai 51 secondi.
In finale Glenn Davis parte subito in testa, ma abbatte il secondo ostacolo e viene superato dal connazionale Howard e da Helmut Janz. Davis riprende il suo ritmo solo al sesto ostacolo e comincia una irresistibile rimonta. Raggiunge Janz al nono ostacolo e va a prendere Howard, che supera all'ultimo ostacolo. Davis vince con il nuovo record olimpico.
Un'altra rimonta viene messa a segno dal connazionale Cushman, il terzo dei Trials, che da ultimo (al sesto ostacolo) recupera fino a cogliere un'insperata medaglia d'argento. Janz rimane fuori dal podio pur avendo corso in 49"9.

Il 49"3 di Glenn Davis è la terza miglior prestazione di tutti i tempi.
Il tedesco Helmut Janz è il primo europeo ad infrangere la barriera dei 50 secondi (tempo manuale) nella specialità.
Glenn Davis rimarrà a lungo l'unico atleta ad aver vinto due ori nella specialità. Il suo primato verrà eguagliato da Edwin Moses nel 1984.

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Turni eliminatori[modifica | modifica sorgente]

6 Batterie 31 agosto 34 partenti Si qualificano i primi 2,
più i 2 migliori tempi.
2 Semifinali 1º settembre 7 + 7 Si qualificano i primi 3.
Finale 2 settembre 6 concorrenti

Finale[modifica | modifica sorgente]

Pos Paese Atleta Anni T. ufficiale T. ufficioso
Gold medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Glenn Davis 1934-2009 49"3 Record olimpico 49”51
Silver medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Clifton Cushman 49”6 49”77
Bronze medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Richard Howard 49”7 49”90
4 Germania Germania Helmut Janz 49”9 50”04