Atletica leggera ai Giochi della XIV Olimpiade - Salto in lungo maschile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bandiera olimpica Athletics pictogram.svg
Salto in lungo maschile
Londra 1948
Informazioni generali
Luogo Stadio di Wembley a Londra
Periodo 31 luglio 1948
Partecipanti 21 da 17 nazioni
Podio
Medaglia d'oro Willie Steele Stati Uniti Stati Uniti
Medaglia d'argento Theodore William Bruce Australia Australia
Medaglia di bronzo Herbert Douglas Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Berlino 1936 Helsinki 1952
Atletica leggera ai
Giochi di Londra 1948
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini
800 metri uomini
1500 metri uomini
5000 metri uomini
10000 metri uomini
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/80 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini
Prova su strada
Maratona uomini
Marcia
Marcia 10000 m uomini
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini
Tiro del giavellotto uomini donne
Prova multipla
Decathlon uomini

La competizione del salto in lungo maschile di Atletica leggera ai Giochi della XIV Olimpiade si è disputata il giorno 31 luglio 1948 allo Stadio di Wembley a Londra.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Turno eliminatorio[modifica | modifica wikitesto]

Qualificazione
7,20 m

Quattro atleti ottengono la misura richiesta. Ad essi sono aggiunti gli otto migliori salti.

Pos. Atleta Nazione Misura
1 Willie Steele Stati Uniti Stati Uniti d'America 7,78
2 Lorenzo Wright Stati Uniti Stati Uniti d'America 7,53
3 Herbert Douglas Stati Uniti Stati Uniti d'America 7,24
4 Theodore William Bruce Australia Australia 7,20
5 Enrique Kistenmacher Argentina Argentina 7,18
6 Harry Askew Gran Bretagna Gran Bretagna 7,14
7 Adegboyega Adedoyin Gran Bretagna Gran Bretagna 7,13
8 Felix Würth Austria Austria 7,08
9 Edward Adamczyk Polonia Polonia 7,03
10 Harry Whittle Gran Bretagna Gran Bretagna 7,03
11 Baldev Singh India India 7,00
12 Georges Damitio Francia Francia 6,98
13 Jean Studer Svizzera Svizzera 6,94
14 Finnbjörn Þorvaldsson Islanda Islanda 6,89
15 Jaroslav Fikejz Cecoslovacchia Cecoslovacchia 6,86
16 Álvaro Dias Portogallo Portogallo 6,86
17 Kyros Marinis Grecia Grecia 6,75
18 Kim Won-Gwon Corea del Sud Corea del Sud 6,71
19 Charles Thompson Guiana Britannica Guiana Britannica 6,58
20 Jorge Aguirre Messico Messico 5,91
- G. D. Peiris Ceylon Ceylon NM

Finale[modifica | modifica wikitesto]

L'americano Steele era già il numero uno della specialità nel 1942, a soli diciannove anni. Nel 1947 aveva saltato 8,07, diventando il terzo uomo di tutti i tempi a superare gli otto metri, dopo James Owens e Eulace Peacock.
A Londra piazza un salto oltre 7,80 già alla prima prova e zittisce gli avversari. Al secondo salto atterra a 7,68 poi sente il riacutizzarsi di un infortunio e si rimette la tuta. Nessuno comunque riesce ad avvicinarlo, così coglie il meritato alloro olimpico distaccando il secondo classificato di ben 27 cm.

Pos. Atleta Età Nazione Misura
Oro Willie Steele 25 Stati Uniti Stati Uniti d'America 7,825 Record olimpico
Argento Theodore William Bruce 24 Australia Australia 7,555
Bronzo Herbert Douglas 26 Stati Uniti Stati Uniti d'America 7,545
4 Lorenzo Wright 21 Stati Uniti Stati Uniti d'America 7,450
5 Adegboyega Adedoyin 25 Gran Bretagna Gran Bretagna 7,270
6 Georges Damitio 24 Francia Francia 7,070
7 Harry Whittle 26 Gran Bretagna Gran Bretagna 7,030
8 Felix Würth 24 Austria Austria 7,000
9 Harry Askew 30 Gran Bretagna Gran Bretagna 6,935
10 Enrique Kistenmacher 25 Argentina Argentina 6,800
11 Edward Adamczyk 26 Polonia Polonia 6,735
- Baldev Singh India India DNS

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) The Organising Committee for the XIV Olympiad - LONDON 1948, Athletics in The Official Report of the Organising Committee for the XIV Olympiad, Londra, 1951. URL consultato il 4 luglio 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]