Arnold Hermann Ludwig Heeren

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arnold Hermann Ludwig Heeren

Arnold Hermann Ludwig Heeren (Arbergen, 25 ottobre 1760Gottinga, 6 marzo 1842) è stato uno storico e filologo tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Heeren nacque in una cittadina vicino a Brema. Nel 1779 si iscrisse all'Università Georg-August di Gottinga dove frequentò dapprima i corsi di teologia e poi quelli di filosofia e storia. Nel 1784, ottenuta la libera docenza, iniziò un periodo di viaggi in Italia, Francia, Olanda e Paesi Bassi. In particolare, in Italia frequentò il Museo Borgiano di Velletri, allestito dal cardinale Stefano Borgia, e preparò l'edizione critica delle opere di Giovanni Stobeo. Dopo il suo ritorno in patria, nel 1787 divenne professore associato di filosofia a Gottinga, nel 1794 professore ordinario di filosofia e nel 1801 ordinario di storia, sempre all'Università Gottinga. Fra i suoi allievi vi fu Georg Heinrich Pertz. Nel 1817 la città di Gottinga gli diede la cittadinanza onoraria. Nel 1803 fu nominato consigliere aulico[1] e nel 1837 fu accolto nel Consiglio di giustizia.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Sotto l'influenza di Montesquieu e di Adam Smith, Heeren mise in evidenza gli aspetti economici nella storia delle antiche civiltà. Con Friedrich August Ukert (1780–1851) fondò la famosa collana storica Geschichte der europäischen Staaten (Gotha, 1819 e seguenti). Fra le sue opere principali:

  • Ideen über Politik, den Verkehr, und den Handel der vornehmsten Völker der alten Welt (2 voll., Gottinga, 1793–1796; IV ed., 6 voll., 1824–1826)
  • Geschichte des Studiums der klasszschen Litteratur seit dem Wiederaufleben der Wissenschaften[2] (2 voll., Gottinga, 1797–1802)
  • Geschichte der Staaten des Altertums[3] (Gottinga, 1799)
  • Geschichte des europäischen Staatensystems[4] (Gottinga, 1800)
  • Versuch einer Entwickelung der Folgen der Kreuzzüge für Europa[5] (Gottinga, 1808).

Heeren scrisse anche delle brevi biografie, dedicate a Johannes von Müller[6], a Ludwig Timotheus Spittler[7] e a Christian Gottlob Heyne[8].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il Consiglio aulico era una magistratura risalente al Sacro Romano Impero destinata inizialmente a giudicare le cause di competenza imperiale
  2. ^ Idee sulla politica, i traffici e il commercio dei principali popoli dell'antichità
  3. ^ Storia dell'antichità
  4. ^ Storia del sistema statale europeo
  5. ^ Ipotesi sulle conseguenze delle crociate in Europa
  6. ^ Lipsia, 1809
  7. ^ Berlino, 1812
  8. ^ Gottinga, 1813

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 71547594 LCCN: n/87/896504