Arco coreano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Arco coreano ripiegato.

L'Arco coreano (Hangul 궁술 o 국궁, anche Hanja 弓術 o 國弓, in Lingua coreana, recentemente traslitterato in Gukgung o Kukkung) è la tipologia di arco composito, realizzato con corno di bufalo d'acqua, sviluppatasi in Corea e standardizzata intorno al 1900.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Arcieri a cavallo coreani, V secolo

Fin dal I secolo a.C. in Corea si diffuse l'uso dell'arco quale arma primaria nelle lotte contro gli eserciti della Cina imperiale e le orde di nomadi provenienti dalla steppa dell'Asia centrale. Prova ne è il fatto che, stando alla leggenda, Dongmyeong, primo re del Koguryŏ, sarebbe stato un abilissimo arciere.

Soltanto nel XVI secolo, durante le invasioni giapponesi della Corea, gli archi iniziarono ad entrare in disuso per essere sostituiti dalle armi a polvere nera sviluppate sul modello del moschetto.


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • T.A. e N.Y. Duvernay, Korean Traditional Archery, Handong Global University, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]