Tony Chimel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Anthony Chimel)
Tony Chimel
Fotografia di {{{nome}}}
Nome Antony Chimel
Ring name Tony Chimel
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Cherry Hill
11 ottobre 1961
Altezza 185 cm
Allenatore Bill Watts
Debutto 1983
Federazione WWE
Progetto Wrestling

Anthony "Tony" Chimel (Cherry Hill, 11 ottobre 1961) è un annunciatore statunitense. Attualmente lavora per la WWE, dove ricopre il ruolo di ring announcer degli house show.

WWE[modifica | modifica wikitesto]

Prima che Chimel fosse un annunciatore, lui e Joey Marella (arbitro e figlio di Gorilla Monsoon) furono i maggiori tecnici del ring per la WWF.[1]

SmackDown![modifica | modifica wikitesto]

Chimel è stato l'annunciatore dello show SmackDown dal suo inizio, nel 1999, e durante i suoi pay-per-view. Nello stesso anno della nascita di SmackDown, Chimel ha anche sconfitto in un tuxedo match, Howard Finkel per continuare ad esserne l'annunciatore.[1]

Dal 2005 al 2007 Chimel fu coinvolto in un mini-feud con l'ex superstar Mr. Kennedy, il quale riteneva che Chimel non annunciasse il suo nome con l'appropriato rispetto che gli spettava.

Nell'ultimo episodio di SmackDown con Kurt Angle come General Manager, il GM chiese a Chimel di salire sul ring e scusarsi con lui, ma dopo averlo fatto fu licenziato, ma subito riassunto da Vince McMahon.

Il 22 dicembre 2006 a SmackDown egli annunciò la vittoria in un match di The Boogeyman con troppo entusiasmo, attirandone l'attenzione. Per punizione, The Boogeyman mise a Chimel dei vermi in bocca, facendolo fuggire via. Ciò, oltre a determinare il passaggio di Boogeyman dalla parte heel, diede vita a una storyline secondo cui Chimel si era infortunato, permettendogli di trascorrere un po' di tempo lontano dal ring. Fino al 13 aprile 2007, Chimel fu sostituito da Justin Roberts, annunciatore della ECW. Dal 9 dicembre 2011 è sostituito da Lilian Garcia.

Brand annunciati[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Biografia di Anthony Chimel, 28-06-2010.