Amore e ginnastica (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amore e ginnastica
Paese di produzione Italia
Anno 1973
Durata 103 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Luigi Filippo D'Amico
Soggetto Edmondo De Amicis
Sceneggiatura Suso Cecchi d'Amico, Tullio Pinelli, Luigi Filippo d'Amico
Produttore Gianni Hetch Lucari per la Documento Film
Fotografia Marcello Gatti
Montaggio Marisa Mengoli
Musiche Armando Trovajoli
Scenografia Giancarlo Bartolini Salimbeni
Interpreti e personaggi

Amore e ginnastica è un film del 1973 diretto dal regista Luigi Filippo D'Amico. Il film è tratto dall'omonimo romanzo breve di Edmondo De Amicis.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia è ambientata a Torino nel 1892 e narra dei tormenti del giovane Simone Celzani perdutamente innamorato della maestra di ginnastica Maria Pedani. Lui, ex seminarista, è piccolo, timido e tutt'altro che sportivo. Lei, al contrario, è forte, bella, moderna e, per i tempi, spregiudicatamente femminista.

Ne nasce una serie di situazioni comiche e patetiche, che rendono il film un piccolo capolavoro. Sono assai ben realizzate l'ambientazione e la ricostruzione del clima "piccolo borghese" dell'Italia umbertina di fine ottocento. Spiccano le figure dell'amica di Maria, gelosa della sua bellezza prorompente, e del "Signor zio" di Simone, severo ma non troppo.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Interessante anche il tema della ginnastica, allora appena inserita nei programmi scolastici ministeriali, ed oggetto di accese polemiche perché bollata da taluni come inutile in una nazione nella quale lo sforzo educativo doveva essere indirizzato piuttosto all'alfabetizzazione (l'Italia del tempo infatti aveva ancora una altissima percentuale di analfabeti). Il personaggio interpretato da Senta Berger risulta essere una delle prime insegnanti italiane di educazione fisica della storia, che fortemente sostiene la necessità di far praticare la ginnastica anche alle alunne, naturalmente fortemente contestata dalla morale dell'epoca, che non consentiva alle ragazze di esibirsi in abiti che lasciassero troppo scoperte gambe e braccia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema