Alfonso de Cartagena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfonso de Santa María de Cartagena

Alfonso de Santa María de Cartagena (Burgos, 6 luglio 1384Villasandino, 12 luglio 1456) è stato un vescovo spagnolo.

Nato da una famiglia di ebrei convertiti al cattolicesimo (suo padre, Paolo di Santa Maria, fu rabbino di Burgos), divenne prelato e poi vescovo di Cartagena e Burgos.

Decano di Segovia (1420), fu inviato in Portogallo, come ambasciatore (1434) a Basilea e di nuovo come vescovo a Burgos.

Fu apprezzato traduttore e poeta.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • De casibus virorum illustrium (completamento di Boccaccio)
  • Oracional
  • Genealogia de los reyes de España
  • Libro de las mujeres ilustres
  • Defensorum unitatis christianae
  • Memorial de virtudes
  • Cancionero de Castilla

Controllo di autorità VIAF: 100201449