Alajos Szokoly

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alajos Szokoly
Alajos szokolyi.jpg
Dati biografici
Nazionalità Ungheria Ungheria
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Velocità, ostacoli alti, salto triplo
Record
100 m 11"4 (1891)
110 hs 17"4 (1897)
Triplo 12,48 m (1896)
Società MAC
Carriera
Nazionale
1896 Ungheria Ungheria
Palmarès
Giochi olimpici 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Alajos Szokoly, anche noto come Aljoz Szokol o Alajos Szokoloyi (Hronec, 19 giugno 1871Bernecebaráti, 9 settembre 1932), è stato un atleta ungherese vincitore della medaglia di bronzo nei 100 metri piani ai Giochi olimpici di Atene 1896.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Arrivo della finale dei 100 metri; in 3ª fila Alajos Szokoly (3º).

Szokoly era nato a Hronec, città nel cuore dell'attuale Slovacchia ma allora appartenente all'Impero austro-ungarico per cui gareggiava sotto i colori ungheresi.

Fu di cittadinanza ungherese fino alla dissoluzione dell'impero asburgico; in questo periodo, fu campione nazionale magiaro dei 100 metri e partecipò come tale alle prime olimpiadi moderne.

Prese parte alle gare di atletica leggera, vincendo la medaglia di bronzo nei 100 metri piani, correndo in 12"6. Arrivò al quarto posto nel salto triplo con la misura di 12,30 m, mentre venne eliminato nella prima batteria dei 110 metri ostacoli, dopo essere inciampato su un ostacolo.

Viene ricordato anche per aver avuto il primo pettorale delle moderne Olimpiadi; infatti gareggiò nella prima gara, la batteria dei 100 metri, proprio con il numero 1.

Morì nel 1932 a Bernecebaráti.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
1896 Giochi olimpici Grecia Atene 100 metri Bronzo Bronzo 12"6
110 metri hs Batteria n/d
Salto triplo 12,30 m

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]