Aeroporto di Luanda-4 de Fevereiro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aeroporto di Luanda-4 de Fevereiro
Vista del terminal
Vista del terminal
IATA: LAD – ICAO: FNLU
Descrizione
Nome impianto Aeroporto di Luanda-4 de Fevereiro
Tipo civile
Esercente Instituto Nacional da Aviação Civil
Stato Angola Angola
Provincia Luanda
Posizione 4,5 km a sud di Luanda
Altitudine AMSL 73 m
Coordinate 8°51′20″S 13°14′02″E / 8.855556°S 13.233889°E-8.855556; 13.233889Coordinate: 8°51′20″S 13°14′02″E / 8.855556°S 13.233889°E-8.855556; 13.233889
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Angola
FNLU
Sito web http://angolaairport.net/
Piste
Orientamento (QFU) Lunghezza Superficie
05/23 3 700 x 45 m asfalto
07/25 2 500 x 60 m asfalto

dati estratti da AIP for Republic of Angola[1]

L'Aeroporto di Luanda-4 de Fevereiro[2], anche noto con il nome commerciale di Luanda International Airport, è un aeroporto definito come internazionale dall'Instituto Nacional de Aviação Civil e situato in Africa centrale nell'area urbana di Luanda, la capitale dell'Angola. L'aeroporto è intitolato alla ricorrenza del 4 febbraio 1961, Giornata dell'avvio della Lotta Armata contro la Repressione Coloniale,[3] ed è hub per le compagnie aeree locali TAAG Angola Airlines, Air Gemini e SonAir.

Il Governo angolano ha commissionato la costruzione di un nuovo scalo che sarà denominato Angola International Airport o New International Airport of Luanda e che sostituirà l'attuale 4 de Fevereiro. La realizzazione della struttura, che sarà il più grande aeroporto africano con un terminal 160 000 metri quadrati e con una capacità di più di 13 milioni di passeggeri all'anno, è stata affidata alla cinese China International Fund Limited con sede a Hong Kong.[4] In una dichiarazione rilasciata nel marzo del 2015 dal Ministro dei Trasporti Augusto da Silva Tomás e ripresa dall'agenzia di stampa angolana ANGOP si prospetta che il nuovo scalo possa essere operativo nel 2017.[5]

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) FNLU — LUANDA/4 De Fevereiro, http://www.inavic.gv.ao. URL consultato il 7 aprile 2015.
  2. ^ AD 1.3 INDEX TO AERODROMES, Instituto Nacional de Aviação Civil (INAVIC).
  3. ^ Feste e ricorrenze, Ambasciata della Repubblica d'Angola in Italia.
  4. ^ (EN) Airport Projects, China International Fund Limited.
  5. ^ (PTENFRDE) New International Airport runway completed by 72 percent in ANGOP Agência Angola Press (Luanda), http://www.portalangop.co.ao, 4 marzo 2015. URL consultato il 7 aprile 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]