Aeromonas hydrophila

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Aeromonas hydrophila
Aeromonas hydrophila.jpg
Aeromonas hydrophila
Classificazione scientifica
Dominio Prokaryota
Regno Bacteria
Phylum Proteobacteria
Classe Gammaproteobacteria
Ordine Aeromonadales
Famiglia Aeromonadaceae
Genere Aeromonas
Specie A. hydrophila
Nomenclatura binomiale
Aeromonas hydrophila

Aeromonas hydrophila è un batterio gram-negativo eterotrofo, maggiormente presente in zone che presentano un clima mite. Questo batterio può essere inoltre trovato in acque dolci o salate; vive sia in ambienti aerobi che anaerobi.
A. hydrophila, che può nutrirsi di emoglobina, fu isolato per la prima volta sia nell'uomo che negli animali intorno agli anni '50. È la specie meglio conosciuta delle sei facenti parte del genere Aeromonas.
Questo batterio è veramente difficile da uccidere ed è resistente anche alle basse temperature (può vivere anche al di sotto dei 4 °C).

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Aeromonas hydrophila è lungo 1-3 μm e largo 0,3-1 μm. Ha una forma a bastoncello, non forma endospore, può crescere a basse temperature ed è dotato di motilità grazie ai flagelli.

Patologia[modifica | modifica wikitesto]

Aeromonas hydrophila è molto tossico per diversi organismi. Quando entra nel corpo della sua vittima, viaggia attraverso la circolazione sanguigna fino al primo organo che incontra. Produce l'enterotossina citotossica aerolisina (ACT), una tossina in grado di danneggiare gravemente i tessuti. Aeromonas hydrophila, Aeromonas caviae e Aeromonas sobria sono considerati "patogeni opportunisti", cioè che normalmente non sono patogeni, ma in particolari condizioni sono in grado di generare malattia. Aeromonas hydrophila sono considerati batteri patogeni anche se gli scienziati non sono in grado di provarlo.

Eventi di esposizione[modifica | modifica wikitesto]

L'infezione da Aeromonas hydrophila avviene durante i cambiamenti ambientali, cambiamenti di temperatura oppure dopo l'ingestione di prodotti alimentari (pesce, carne e verdura) che erano già stati infettati in precedenza.

Pesci e Anfibi[modifica | modifica wikitesto]

Aeromonas hydrophila può infettare sia pesci che anfibi, perché questi organismi vivono in ambienti acquatici. Nelle rane causa danni interni, come emorragie, talvolta fatali. Nei pesci causa ulcere, decomposizione della coda e delle pinne e setticemia emorragica.

Malattie nell'uomo[modifica | modifica wikitesto]

Aeromonas hydrophila è patogeno per l'uomo, non come per anfibi e pesci. Può causare gastroenteriti che possono essere contratte specialmente da bambini o da persone con disfunzioni al sistema immunitario. Sono classificate due tipi di gastroenteriti: la prima causa sintomi simili al colera, che causa diarrea; l'altra causa dissenteria gastrointestinale con perdita di sangue.Causa anche infezioni che infiammano le cellule epiteliali. In rari casi può provocare fascite necrotizzante.

Trattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Essendo un batterio molto resistente, per ucciderlo si utilizza una soluzione di ipoclorito di sodio [NaClO] all'1% oppure una soluzione di ipoclorito di calcio [Ca(ClO)2] al 2%. Oppure usando cloranfenicolo, tetraciclina o solfonammide.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

microbiologia Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia