Acanthuridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Acanturidi
Acanthurus leucosternon 01.JPG
Acanthurus leucosternon
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Acanthuroidei
Famiglia Acanthuridae
Il bisturi retratto di un Naso unicornis

La famiglia Acanthuridae comprende 81 specie di pesci d'acqua salata, conosciuti comunemente come Pesci chirurgo e Pesci unicorno.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Le specie della famiglia sono diffuse nelle zone tropicali di tutti i mari e gli oceani. Sono particolarmente comuni negli oceani Indiano e Pacifico dove vive la maggioranza delle specie; nell'Oceano Atlantico vivono 5 specie, tra cui Acanthurus monroviae che è stata catturata alcune volte nel mar Mediterraneo.

Sono particolarmente comuni nelle barriere coralline.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Sono pesci dal corpo ovale piuttosto alto e compresso lateralmente. L'occhio è posto in alto e la bocca, piccola, spesso è portata su un muso appuntito. Alcune specie del genere Naso hanno una vistosa appendice appuntita o tuberiforme sulla fronte. La pinna dorsale è unica e porta alcuni raggi spinosi. Le scaglie sono piccole. Interessante è la capacità espressiva di tutte le specie della famiglia: un individuo spaventato, inquieto o ammalato appare più pallido o a volte con particolari non visibili se in buona salute. I pesci chirurgo devono il loro nome comune e la loro fama ad un'importante arma di difesa: una sorta di stiletto retrattile presente su ognuno dei due fianchi del peduncolo caudale, estremamente affilato (come bisturi) ed utilizzato da queste specie come strumento di estrema difesa: queste lame a mezzaluna vengono infatti erette soprattutto a scopo dimostrativo. Per esaltarne l'importanza molte specie presentano vistose colorazioni aposematiche nel peduncolo caudale (o addirittura direttamente il bisturi colorato).

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

La maggioranza delle specie è erbivora e si ciba brucando le alghe.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Uova e larve sono pelagiche.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Molte specie sono da tempo pescate nei luoghi d'origine per essere venduti (a caro prezzo) agli allevatori appassionati di acquari marini e di barriera. Sono spesso ospiti degli acquari pubblici.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Le 81 specie sono state divise in 3 sottofamiglie:

Sottofamiglie Generi
Famiglia Acanthuridae
Sottofamiglia Acanthurinae
XRF-Acanthurus leucosternon.png
Acanthurus, Ctenochaetus, Paracanthurus, Zebrasoma
Sottofamiglia Nasinae
XRF-Naso brevirostris.png
Naso
Sottofamiglia Prionurinae
Prionurus maculatus (Yellowspotted sawtail).gif
Prionurus

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci