Paracanthurus hepatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Paracanthurus hepatus
Blue tang (Paracanthurus hepatus) 02.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Acanthuridae
Sottofamiglia Acanthurinae
Genere Paracanthurus
Bleeker, 1863
Specie P. hepatus
Nomenclatura binomiale
Paracanthurus hepatus
Linnaeus, 1766

Paracanthurus hepatus Bleeker, 1863 è un pesce d'acqua marina appartenente alla famiglia Acanthuridae.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

P. Hepatus

È diffuso in tutto l'Oceano Pacifico, dove abita principalmente le barriere coralline, preferendo temperature comprese tra i 28°/30°, ed una densità che oscilla tra i 1018/1022.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è molto appiattito e allungato, dotato di una pinna dorsale che si estende per quasi l'intera schiena. La livrea è molto colorata, presenta un colore di base azzurro scuro su cui spicca una macchia nera a forma di chela di granchio. La pinna caudale è gialla, mentre le pinne sono bordate di nero. Come ogni Acanturide presenta sul peduncolo caudale lo scudetto tipico dei pesci chirurgo, anche se in modo poco evidente.
Raggiunge una lunghezza massima di 31 centimetri, anche se comunemente non supera i 18/20 centimetri.

Comportamento & particolarità[modifica | modifica wikitesto]

Animale molto socievole, il P. hepatus è un abile ed instancabile nuotatore, famoso per i suoi comportamenti singolari e molto accattivanti.
Gli esemplari di questa famiglia sono più pacifici della media dei pesci chirurgo, ma allo stesso tempo molto più delicati e spaventati. Soffrono molto per la vicinanza di altri pesci chirurgo della stessa livrea (come Acanthurus leucosternon) con cui litigano in continuazione, fino alla morte. Convivono invece con tutti gli altri pesci poco aggressivi, in particolar modo con il genere Zebrasoma (Zebrasoma flavescens).
È molto curioso il comportamento ben osservato in acquari marini o di barriera; si è infatti notato che gli esemplari di questa specie sono soliti dormire su un fianco, litigare sovente con i vetri dell’acquario e fingersi morti, abbandonando i colori della livrea.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Come ogni pesce chirurgo anche il Paracanthurus hepatus è un animale erbivoro, e la sua dieta è principalmente di alghe.

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

Questo pesce è pescato unicamente per la sua alta richiesta nel campo dell'acquariofilia. In cattività è un pesce dal difficile allevamento, è consigliato solo ai più esperti acquariofili capaci di fornire i giusti spazi (minimo 400 litri) e i giusti valori in acqua.
È perfetto per acquari marini o di barriera, poiché è solito ricercare nella roccia viva piccoli anfratti dove potersi nascondere, senza disturbare minimamente invertebrati e coralli.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • Oltre alla specie Amphiprion ocellaris, l'uscita del famoso film d'animazione della Disney intitolato Alla ricerca di Nemo ha giovato anche alla fama del Paracanthurus hepatus, che ha visto aumentare la sua popolarità a dismisura. Sfortunatamente, però, in seguito al film le vendite dei pesci per "l'acquariofilia d'arredamento" sono aumentate, provocando così un maggior numero di morti tra gli stessi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) McIlwain, J., Choat, J.H., Abesamis, R., Clements, K.D., Myers, R., Nanola, C., Rocha, L.A., Russell, B. & Stockwell, B. (2012), Paracanthurus hepatus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci