2032 (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2032
Artista Gong
Tipo album Studio
Pubblicazione 21 settembre 2009
Durata 75 min :18 s
Dischi 1
Tracce 14
Genere Rock progressivo
Rock psichedelico
Space rock
Etichetta G-Wave
CD(AAGWCD001)
LP(AAGWLPX001)
Produttore Steve Hillage
Daevid Allen
Registrazione primavera - estate 2009 all'A-Wave Studio di Londra
Formati CD - Doppio LP
Gong - cronologia
Album precedente
(2004)
Album successivo

2032 è un album dei Gong pubblicato il 21 settembre 2009 dalla G-Wave. Rappresenta di fatto la celebrazione del quarantesimo anno di attività della band. È l'ideale prosecuzione della trilogia di Radio Gnome Invisible, i tre album dei Gong degli anni settanta Flying Teapot (Radio Gnome Invisible part 1), Angel's Egg (Radio Gnome Invisible part 2) e You.

Dopo questi tre capolavori, i temi della mitologia Gong erano stati ripresi anche in altri album, ma con 2032 le avventure di Zero e degli altri personaggi della saga tornano ad essere la parte essenziale dell'opera.

Inoltre l'anno 2032 è stato spesso menzionato da Daevid Allen nei suoi primi scritti su tale mitologia, si tratta dell'anno in cui il pianeta Gong, abitato dai Pot Head Pixies con le loro teiere volanti, entrerà in contatto con il pianeta Terra, a seguito di un perfetto ed armonico allineamento astrale.

La registrazione dell'album è avvenuta a Londra nella primavera-estate del 2009 agli studi della A-Wave, la casa discografica fondata da Steve Hillage e la sua compagna Miquette Giraudy.[1] Per l'occasione, si è riunita la maggior parte dei membri che avevano inciso i tre dischi della trilogia, in particolare è stata la prima volta che Hillage e Daevid Allen hanno registrato assieme in studio dai tempi di You.

L'album è uscito il 21 settembre 2009 per la G-Wave [CD(AAGWCD001) LP(AAGWLPX001)], un'etichetta affiliata alla A-Wave, fondata nel 2006 esclusivamente per la pubblicazione degli album dei Gong e della Steve Hillage band.[2] Il missaggio e parte della produzione sono a cura di Hillage, il resto della produzione è stato svolto da Allen al Bananamoon Observatory del Nuovo Galles del Sud in Australia.

Il disegno di copertina, uno zero stilizzato, è stato fatto da Allen. Oltre alla versione in CD, l'album è stato posto in vendita a tiratura limitata come doppio LP, contenente anche un libretto con i testi ed un poster con la scritta "2032".

L'uscita dell'atteso album è stata salutata dalla maggior parte della critica con commenti entusiastici, riguardanti la bontà dell'opera ma soprattutto l'energia e la vitalità della band a dispetto dell'età dei suoi componenti, Allen aveva infatti 71 anni e Hillage 58.[3][4][5][6][7][8][9]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. City of Self Fascination – 6:04 (Allen)
  2. Digital Girl – 4:22 (Allen)
  3. How to Stay Alive – 8:05 (Allen, Hillage, Howlett, Taylor)
  4. Escape Control Delete – 7:57 (Allen, Hillage, Giraudy, Howlett)
  5. Yoni Poem – 2:08 (Smyth)
  6. Dance with the Pixies – 4:36 (Allen)
  7. Wacky Baccy Banker – 8:20 (Allen)
  8. The Year 2032 – 5:38 (Allen)
  9. Robo-Warriors – 2:59 (Smyth)
  10. Guitar Zero – 4:54 (Allen)
  11. The Gris Gris Girl – 6:29 (Allen)
  12. Wave and A Particle – 2:04 (Smyth)
  13. Pinkle Ponkle – 4:34 (Allen, Hillage, Smyth)
  14. Portal – 7:08 (Hillage)

Durata totale: 75:18

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sito della A-Wave www.a-wave.com
  2. ^ (EN) Sito della G-Wave www.g-wave.co.uk
  3. ^ Recensione www.sentireascoltare.com
  4. ^ Recensione www.ondarock.it
  5. ^ Recensione delrock.it
  6. ^ (EN) Recensione www.allaboutjazz.com
  7. ^ (EN) Recensione Allmusic
  8. ^ Riccardo Bertoncelli - Recensione www.buzzandmusic.com
  9. ^ Recensione Il Mucchio Selvaggio (rivista)
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo