.44 Magnum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
.44 Magnum
Cartuccia .44 Magnum
Cartuccia .44 Magnum
Descrizione
Tipo Pistola/Rivoltella/Fucile
Origine Stati Uniti Stati Uniti
Storia
Progettista Elmer Keith
Data progettazione anni cinquanta
Periodo produzione 1955-oggi
Specifiche tecniche
Derivata da .44 Special
Tipo proiettile Rimmed, straight
Diametro proiettile 10,9 mm (.429 in)
Diametro collo 11,6 mm (.457 in)
Diametro base 11,6 mm (.457 in)
Diametro fondello 13,1 mm (.514 in)
Spessore fondello 1,5 mm (.060 in)
Lunghezza bossolo 32,6 mm (1.285 in)
Lunghezza cartuccia 41 mm (1.61 in)
Rigatura 1-38
Capsula a percussione Large pistol
Prestazioni balistiche
proiettile peso/tipo velocità energia
16 g (240 gr) Bonded JSP 460 m/s (1,500 ft/s) 1600 J (1,200 ft lbf)
16 g (250 gr) SWC Keith Style 460 m/s (1,500 ft/s) 1690 J (1,250 ft lbf)
19 g (300 gr) XTP JHP 410 m/s (1,350 ft/s) 1647 J (1,215 ft lbf)
21 g (320 gr) WFNGC HC 400 m/s (1,300 ft/s) 1628 J (1,201 ft lbf)
22 g (340 gr) LFN +P+ 450 m/s (1,478 ft/s) 2236 J (1,649 ft lbf)
lunghezza della canna di prova: 165,1 mm (6.5 in) e 190,5 mm (7.5 in)

DoubleTap.com e Buffalo Bore.com

voci di munizioni presenti su Wikipedia
Cartuccia .44 Magnum con palla in piombo nudo

La .44 Magnum è una cartuccia per arma corta prodotta per la prima volta negli U.S.A. nel 1955.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La 44 Magnum, chiamata anche 44 Remington magnum o Revolver magnum, venne realizzata dalla Smith & Wesson con il contributo di Elmer Keith ed è stata considerata per molto tempo la più potente cartuccia realizzata per arma corta.

La cartuccia deriva dalla calibro ".44 Special" per allungamento del bossolo ad una lunghezza di 32,64 mm. Inizialmente la pallottola aveva un peso di 250 grani che fu poi ridotto a 240 (circa 15,6 grammi). Per la cartuccia .44 Magnum fu creato il revolverSmith & Wesson 29” chiamato anche "revolver dalle cinque viti", o "S&W modello .44 Magnum".

Ha avuto molto successo specialmente negli U.S.A. dove sono molto apprezzati i grossi calibri (in America del Nord con queste cartucce è permessa, anche la caccia con il revolver). In Europa il successo è stato minore, poiché, essendo permessa la caccia solo con l'arma lunga, si trova più conveniente usare munizioni di maggior potenza (per il cinghiale, per es., si preferisce la .30-06 Springfield). Per l'arma corta molti ritengono che la cartuccia in questione sia di potenza esuberante e di non facile gestibilità, preferendole ad es. la .357 Magnum, dotata anch'essa di buona potenza, ma più gestibile.

Il successo in America è dovuto anche, probabilmente, al cinema dove le armi corte in questo calibro hanno avuto un ruolo in un certo senso da protagoniste, in alcune pellicole, anche se i loro effetti devastanti sono in gran parte opera della fantasia dei registi e della tendenza recente alle scene spettacolari. I più noti dei genere sono i film con protagonista Harry Callaghan (interpretato da Clint Eastwood).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Cadiou R., Alphonse R., Armi da Fuoco, Milano, Mondadori, 1978
  • Hogg I., Il Grande Libro delle Pistole di Tutto il Mondo, Milano, De Vecchi, 1978

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra