XVIII Giochi del Mediterraneo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
XVIII Giochi del Mediterraneo
Tarragona Spagna Spagna - 2018
MedGamesLogo.gif
Periodo dal 22 giugno
al 1º luglio 2018
Paesi partecipanti 26
Atleti 4.000
Cronologia
Precedente
XVII Giochi del Mediterraneo
Successiva
XIX Giochi del Mediterraneo
Turchia Mersin Algeria Orano

I XVIII Giochi del Mediterraneo si svolgeranno a Tarragona, in Catalogna (Spagna), dal 22 giugno al 1º luglio 2018. Originariamente avrebbero dovuto tenersi nel 2017, ma il 9 novembre 2016, a causa di problemi economici causati dalla crisi politica spagnola dello stesso anno, si decise di far slittare la manifestazione all'estate successiva.[1]

Candidature[modifica | modifica wikitesto]

Votazione per i XVIII Giochi del Mediterraneo 2017
Città Paese 1ª votazione
Alessandria d'Egitto Egitto Egitto 34
Tarragona Spagna Spagna 36

La votazione finale per i giochi del 2017 avvenne a Mersin, organizzatrice dell'edizione del 2013. In occasione della riunione del Comitato Generale dei Giochi del Mediterraneo, la città catalana vincitrice si scontrò con Alessandria d'Egitto, vincendo per 36 voti a 34. Tutti i Paesi arabi votarono per la candidata egiziana ad eccezione della Siria. Uno degli elementi che fecero preferire Tarragona fu sicuramente il clima politicamente incerto e conseguenti problemi di sicurezza[2][3].

Forte della mancanza di Giochi in Africa da Tunisi 2001 e come prima città organizzatrice, anche Alessandria d'Egitto si candidò per l'edizione 2017. La città egiziana ottenne in prima istanza l'appoggio del Marocco[4].
La città spagnola che rappresentò la propria nazione per le candidature della XVIII edizione dei Giochi del Mediterraneo fu Tarragona[5]; la decisione fu presa all'unanimità dal Comitato Olimpico Spagnolo[6]. Di questa candidatura vennero subito rese note le sedi secondarie e gli interventi principali: sarebbero state coinvolte per esempio anche le città di Salou, Castelldefels, Reus e Barcellona (quest'ultima per l'ippica), e sarebbe stata necessaria la costruzione di uno stadio per le gare di atletica da 10.000 spettatori, il villaggio olimpico, uno stadio da calcio per circa 20.000 spettatori e un centro per gli sport acquatici per circa 3.000 spettatori.
Il 29 aprile 2009 il Comitato Olimpico Spagnolo (Comité Olimpico Español - COE) ha preferito la città catalana all'altra candidata, Cartagena[7][8].

Calendario di candidatura[modifica | modifica wikitesto]

La scadenza per la presentazione dei documenti di candidatura venne fissata al 30 giugno 2010. Le visite presso le città candidate del Comitato di Valutazione avvennero tra settembre 2010 e gennaio 2011, mentre la consegna del documento di valutazione al Comitato esecutivo nel marzo 2011. La prima decisione finale sulla città organizzatrice sarebbe dovuta avvenire da parte del CIJM nell'aprile 2011 a Volos durante l'Assemblea Generale[9][10]. Inizialmente il 2017 il CIJM ricevette cinque candidature[11]. La decisione di togliere a Volo l'edizione del 2013 a favore di Mersin sconvolse il calendario di assegnazione; la decisione definitiva avvenne il 15 ottobre 2011 durante l'Assemblea Generale del CIJM tenutasi nella città turca.

Altri[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2010 la Libia confermò ufficialmente la propria candidatura ai Giochi con la capitale Tripoli[12][13]. Questa candidatura trovò il forte appoggio dell'Italia e in particolare Mario Pescante, in veste di Commissario per i XVI Giochi del Mediterraneo, sostenne questa ipotesi[14]. Nonostante la guerra civile in corso, la candidatura non fu mai ritirata ufficialmente ma de facto.
La città turca presentò domanda di candidatura, poi naturalmente ritirata dopo l'assegnazione dei Giochi del 2013, a seguito della cancellazione dell'organizzazione di Volo.
Altra città che presentò richiesta di candidatura fu Fiume, in Croazia,[15][16], che si candidò per la quinta volta consecutiva. Il CIJM scartò però la candidatura per la mancanza di appoggio economico da parte del governo croato[17].

In Algeria la stampa aveva ipotizzato una candidatura di Orano o Annaba[18], che avrebbe avuto l'appoggio-ombra del presidente algerino del CIJM Amar Addadi.

Altra città che sembrava avesse interesse nell'organizzazione dei Giochi era Elche, che però non ufficializzò mai l'intenzione.

Sviluppo e preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Sedi di gara[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a Tarragona, sede ufficiale dei Giochi, sono coinvolte altre 15 città. Le città fanno tutte parte della comunità autonoma della Catalogna, oltre alla provincia di Tarragona ospitano pure alcuni eventi Barcellona e Castelldefels.

Lista degli impianti
Città Impianto Sport Capacità
Tarragona Centro Acuático de Campclar Nuoto
Nuoto paralimpico
Pallanuoto
Estadio de Atletismo de Campclar Atletica leggera
Atletica paralimpica
Tiro con l'arco
Auditorio Camp de Mart Pallacanestro 3x3
Marina Port Tarraco Sci nautico
Club de Golf Costa Dorada Golf
Palacio de Deportes de Campclar Pallamano
Velódromo de Campclar Bocce
Club Tenis Tarragona Tennis
Campo de Tiro Jordi Tarragó Tiro a segno e Tiro a volo
Tarraco Arena Plaza Pallavolo
Playa Arrabassada Beach volley
Altafulla Circuito urbano di Altafulla Triathlon
Barcellona Real Club de Polo de Barcelona Equitazione
Calafell Estadio de Calafell Calcio
Cambrils Pabellón de Cambrils Judo
Karate
Castelldefels Canal Olímpico de Cataluña Canottaggio 500
Canoa/kayak
Constantí Pabellón de Constantí Sollevamento pesi
El Morell Pabellón de El Morell Badminton
El Vendrell Pabellón CE Vendrell Pallamano
La Pobla de Mafumet Estadio de La Pobla de Mafumet Calcio
La Selva del Camp Pabellón de La Selva del Camp Scherma
Reus Estadio Municipal de Reus Calcio 4.500
Pabellón Olímpico de Reus Ginnastica artistica e Ginnastica ritmica 3.500
Salou Pabellón de Salou Taekwondo
Club Náutico de Salou Vela
Torredembarra Pabellón de Torredembarra Pugilato
Valls Pabellón Joana Ballart de Valls Tennistavolo
Vila-seca Circuito urbano di Vila-seca Ciclismo
Pabellón de Vila-seca Lotta

I giochi[modifica | modifica wikitesto]

Cerimonie[modifica | modifica wikitesto]

Il Nou Estadi, sede delle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi

La cerimonia d'apertura avrà luogo il 22 giugno presso il Nou Estadi di Tarragona.[19] Lo stesso stadio ospiterà il 1º luglio pure la cerimonia di chiusura di questa edizione dei Giochi.[20]

Paesi partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Saranno presenti 26 nazioni. Per la prima volta saranno presenti il Portogallo e il Kosovo. Il Portogallo, tuttavia, parteciperà come nazione invitata e non come membro ICMG[21].

Sport[modifica | modifica wikitesto]

In questa edizione dei Giochi del Mediterraneo fa il suo debutto tra le discipline sportive la pallacanestro 3x3, variante della pallacanestro in cui le squadre sono ciascuna formate da 3 giocatori e la lunghezza del campo è dimezzata.[22]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nick Butler, Tarragona postpone Mediterranean Games until 2018 due to Spanish political problems, su insidethegames.biz, 9 novembre 2016. URL consultato il 3 gennaio 2018.
  2. ^ (EN) Egypt loses to Spain in bid to host 2017 Mediterranean Games
  3. ^ Giochi Mediterraneo 2017: Tarragona batte Alessandria d'Egitto
  4. ^ (ENAR) Egypt: Morocco supports Alexandria to host the Mediterranean Games
  5. ^ (ES) El COE elige a Tarragona y descarta a Cartagena como sede de los juegos de 2017
  6. ^ (ES) El COE designa a Tarragona como candidata a los Juegos Mediterráneos
  7. ^ (ES) Cartagena comunica al COE su intención de presentar su candidatura a los Juegos del Mediterráneo de 2017
  8. ^ (ES) El COE deberà escoger entre Tarragona y Cartagena
  9. ^ (ENFREL) Meeting of the ICMG Evaluation Commission for the candidatures of the 2017 MG
  10. ^ (ENFREL) The election of the Host City for the 2017 Mediterranean Games will take place in 2011 in Volos
  11. ^ (ENFREL) 17.06.10: Five candidatures for the organization of the 2017 MG
  12. ^ Giochi Mediterraneo: Libia si candida per 2017
  13. ^ Tripoli bids to host 2017 Mediterranean Games, su afriquejet.com.
  14. ^ (EN) Libya Considering Bid to Stage 2017 Mediterranean Games.
  15. ^ Il neo eletto presidente Ivo Josipovic in visita a Fiume, su rijeka.hr.
  16. ^ (EN) Rijeka candidate to host the 2017 Mediterranean Games
  17. ^ (ES) Rijeka, descartada como candidata a los Juegos Mediterráneos de 2017
  18. ^ L'Algérie serait intéressée par les JM 2017 (FR)
  19. ^ (EN) Mediterranean Games opening ceremony, su tarragona2018.cat. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  20. ^ (EN) Mediterranean Games closing ceremony, su tarragona2018.cat. URL consultato l'8 gennaio 2018.
  21. ^ (EN) Participation of Portugal in the MG Tarragona 2017 – CIJM, su cijm.org.gr. URL consultato il 18 agosto 2017.
  22. ^ (ES) Los Juegos Mediterráneos, con carrera popular, in El Mundo Deportivo, 13 marzo 2015. URL consultato il 6 gennaio 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport