William Bayliss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
William Maddock Bayliss

William Maddock Bayliss (Wolverhampton, 2 maggio 1860Londra, 27 agosto 1924) è stato un fisiologo britannico[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

William Bayliss nel 1878 all'età di soli 18 anni

Nato a Wolverhampton, Staffordshire, conseguì il bachelor of science all'Università di Londra e il dottorato di scienze in fisiologia al Wadham College di Oxford.

Bayliss, in collaborazione con Ernest Henry Starling, scoprì l'ormone peptide secretina e la peristalsi dell'intestino. Scoprì inoltre nel 1902 l'effetto Bayliss che da lui stesso prende il nome. Fu coinvolto nel caso del cane marrone, vincendo la causa per diffamazione condotta contro Stephen Coleridge che lo aveva accusato di ricorrere in modo illegale alla pratica della vivisezione per i suoi studi.

Nel 1893 Bayliss sposò Gertrude Ellen Starling, sorella di Ernest Starling.

Fu eletto un Fellow of the Royal Society nel giugno del 1903.[2] Congiuntamente a Ernest Henry Starling, Bayliss tenne le conferenze Croone nel 1904 e fu insignito della Medaglia Reale nel 1911 e della Medaglia Copley nel 1919. Ricevette il titolo di knight bachelor[3] nel 1922 per il suo contributo alla medicina.

Morì a Londra nel 1924.

La Bayliss and Starling Society è stata fondata nel 1979 con lo scopo di creare un forum di scienziati interessati nella ricerca sulla funzione peptidica autonoma e centrale.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle ricerche scientifiche, Bayliss ha anche pubblicato nel 1915 un influente libro di testo in fisiologia dal titolo Principles of General Physiology[4] che giunse fino alla 4ª edizione nel 1924.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Suo figlio, il dott. Leonard Ernest Bayliss (1901-1964), Royal Society of Edinburgh, fu anch'egli un fisiologo[5] che continuò la tradizione di famiglia di scrivere libri di testo in fisiologia.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bayliss, William Maddock, Who's Who, 1907, volume 59, pagina 114, su books.google.com. URL consultato il 2 gennaio 2016.
  2. ^ Library and Archive Catalogue| publisher Royal Society [collegamento interrotto], su www2.royalsociety.org. URL consultato l'11 dicembre 2010.
  3. ^ Bayliss, William Maddock, su vlp.mpiwg-berlin.mpg.de. URL consultato l'8 febbraio 2016.
  4. ^ W.M. Bayliss, Principles of General Physiology, 1st, London, Longman's, Green, and Co., 1915, p. 850.
  5. ^ http://www.royalsoced.org.uk/cms/files/fellows/biographical_index/fells_indexp1.pdf
  6. ^ Frank Robert Winton e Leonard Ernest Bayliss, Human physiology, London, J. & A. Churchill, 1930, p. 583.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN59869965 · ISNI (EN0000 0000 8139 6684 · LCCN (ENn85810815 · GND (DE117767786