Vladimir Ipatieff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vladimir Nikolayevich Ipatieff

Vladimir Nikolayevich Ipatieff (in russo: Владимир Николаевич Ипатьев?, traslitterato: Vladimir Nikolaevič Ipat'ev; Mosca, 21 novembre 1867Chicago, 9 novembre 1952) è stato un chimico russo naturalizzato statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver studiato artiglieria nell'accademia di Michailovskaja inizia gli studi sulla chimica con Aleksej Evgrafovič Favorskij per terminarli in Germania. Si appassionò ai metalli e agli esplosivi. Una delle sue prime creazioni fu la "bomba Ipatieff " un esplosivo che teneva conto della forte pressione. Durante la prima guerra mondiale, graduato come generale-colonnello, a San Pietroburgo organizzò uno studio sulla possibilità di utilizzare armi chimiche. All'epoca era già membro dell'accademia delle scienze.

Soprannominato da Lenin la "testa dell'industria chimica sovietica"[senza fonte], viaggiò a Monaco e negli USA dove divenne professore universitario alla Northwestern University. Ebbe tre figli e ne adottò altri due.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN25408113 · ISNI (EN0000 0000 8104 7708 · LCCN (ENn87810571 · GND (DE119230267 · BNF (FRcb16643276c (data) · NDL (ENJA001095925 · WorldCat Identities (ENn87-810571