Vittorio Montalti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Vittorio Montalti (Roma, 12 luglio 1984) è un musicista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia lo studio del pianoforte all'età di 12 anni, per poi entrare nel Conservatorio Santa Cecilia di Roma, dove si diploma nel 2007; si dedica quindi allo studio della composizione, diplomandosi nel 2012 con Alessandro Solbiati al Conservatorio di Milano.[1] Successivamente si perfeziona con Ivan Fedele all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e intraprende lo studio della musica elettronica allIRCAM di Parigi.[2][3]

Inizia l'attività di compositore lavorando per diverse realtà musicali e culturali quali l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi nel 2013, l’American Academy in Rome nel 2014, la Civitella Ranieri Foundation nel 2017 e il Divertimento Ensemble nel 2018. Nello stesso anno diventa compositore stabile per la fondazione La Società dei Concerti di Milano, in occasione della stagione 2018/2019.[4]

Sempre nel 2018 è diventato socio dell’associazione italiana per la promozione della musica contemporanea Nuova Consonanza.

Oltre all'attività di compositore, ha insegnato teoria dell’armonia e analisi al conservatorio “Carlo Gesualdo da Venosa” di Potenza.[2]

La musica scritta fino al 2017 è edita dalle Edizioni Suvini Zerboni - SugarMusic S.p.A.

Dal 2018 i suoi lavori sono pubblicati da Casa Ricordi - Universal Music Publishing.

Profilo artistico[modifica | modifica wikitesto]

Esordisce nel 2010 alla 54ª edizione del Festival Internazionale di Musica Contemporanea alla Biennale di Venezia, dove gli viene assegnato il Leone d’Argento per la creatività. Tre anni dopo, nel giugno 2013, per la stagione dell’Ircam Manifeste a Parigi presenta “Tentative d’epuisement". L'opera presenta lo sperimentarsi di elementi musicali eterogei e tra loro indipendenti che si susseguono tra loro.

Nell'ottobre 2013, alla Biennale di Venezia, presenta la sua prima opera da camera “L’arte e la maniera di affrontare il proprio capo per chiedergli un aumento”, su libretto scritto da Giuliano Compagno e tratto da un testo di George Perec del 1968.

A questa prima esperienza di teatro musicale fanno seguito altre 3 opere, commissionate e messe in scena con diverse produzioni, scritte sempre in collaborazione con lo scrittore Giuliano Compagno: “Ehi Giò - Vivere e sentire del grande Rossini”,[5] “Le leggi della stupidità umana”, tratto dal saggio di Carlo M. Cipolla[6] e “Un romano a Marte”, liberamente tratto dal lavoro del 1954 "Un marziano Roma" di Ennio Flaiano.

Il teatro musicale di Montalti si basa su ironia e leggerezza; il suo è un tipo di teatro astratto, distante dalle sonorità del naturalismo e dalla struttura tradizionale. Gli ultimi lavori sono infatti tutti caratterizzati da uno schema ordinato e meticoloso che porta ad uno sviluppo musicale/narrativo di tipo ricorsivo e non lineare; l'intenzione del compositore è quella di suscitare nello spettatore contrastanti stati d’animo.

La caratteristica di Montalti risiede nel creare composizioni in cui la ripetizione, la sintesi e le brevi evoluzioni si fondono in maniera equilibrata in una partitura che si sviluppa in “un grande meccanismo che non guarda al minimalismo (spesso associato ad alcuni compositori e a linguaggi armonici), ma piuttosto al piccolo e al particolare…”.

Montalti rispetta la tradizione senza esserne ostaggio, “… un musicista dinamico e curioso, devoto alla sperimentazione di George Aperghis, attentissimo a scegliersi sempre ogni volta intercessori di qualità come Perec e Rossini, Carlo Maria Cipolla e Ennio Flaiano e in grado di costellare di un’ironia sottile la sua scrittura sofisticata.”[7]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Committente Pubblicato da
OPERA
2019 Un Romano a Marte (Ennio e gli altri) Teatro dell’Opera di Roma Casa Ricordi
2019 Le leggi fondamentali della stupidità umana (opera quasi intelligente) Fondazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino Casa Ricordi
2018 Ehi Gio’ – Vivere e sentire del grande Rossini (versione definitiva) Fondazione del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino Edizioni Suvini Zerboni
2016 Ehi Gio’ – Vivere e sentire del grande Rossini Teatro Lirico di Spoleto Edizioni Suvini Zerboni
2016 L’arte e la maniera di affrontare il proprio capo per chiedergli un aumento (versione definitiva) Festival Aperto / I Teatri di Reggio Emilia Edizioni Suvini Zerboni
2013 L’arte e la maniera di affrontare il proprio capo per chiedergli un aumento La Biennale di Venezia (2013) Edizioni Suvini Zerboni
ORCHESTRA
2013 Unnamed Machineries Teatro La Fenice Edizioni Suvini Zerboni
2012 In acque profonde Edizioni Suvini Zerboni
2011 Untitled Edizioni Suvini Zerboni
2010 Dittico La Biennale di Venezia (2010) Edizioni Suvini Zerboni
2005 Studio RomaTreOrchestra
MUSICA DA CAMERA
2019 The Image Maze La Società dei Concerti di Milano Casa Ricordi
2013 Happy Aleph! Edizioni Suvini Zerboni
2013 Passacaglia (version with piano) Edizioni Suvini Zerboni
2013 Ce qui se passe quand… Edizioni Suvini Zerboni
2012 Cinque studi sulla dinamica della luce Edizioni Suvini Zerboni
2011 Prayer Edizioni Suvini Zerboni
2011 Notturno Breve Edizioni Suvini Zerboni
2011 Les toits de Paris Divertimento Ensemble Edizioni Suvini Zerboni
2011 Tre Schizzi per la Radio Edizioni Suvini Zerboni
2009 Nu descendant un escalie Edizioni Suvini Zerboni
2009 Il giardino dei sentieri che si biforcano Festival Pontino (2009)
2008 Passacaglia Edizioni Suvini Zerboni
2007 Night Drive
2006 Inside my head
2005 Fantaso
SOLO MUSIC
2018 Solo Casa Ricordi
2014 Little Puzzle Teatro La Fenice Edizioni Suvini Zerboni
2014 Berceuse Edizioni Suvini Zerboni
2011 Don’t shoot the piano players Edizioni Suvini Zerboni
2011 Bagatella Edizioni Suvini Zerboni
2011 Ghiribizzo Edizioni Suvini Zerboni
2009 Etude II Bèrben Edizioni Musicali
2009 Taureau Edizioni Suvini Zerboni
2008 Etude
2004 Variazioni
VOCAL MUSIC
2017 Tuttattorno
2015 Bestiaire Remix Edizioni Suvini Zerboni
2014 Incertitude Edizioni Suvini Zerboni
2011 Farewell Bergamo Musica Festival Edizioni Suvini Zerboni
2011 Bestiaire II Edizioni Suvini Zerboni
2010 Bestiaire Edizioni Suvini Zerboni
2009 Caricatura
2009 Divagazione nuda
ELECTRONIC MUSIC
2019 Mr. Maybe
2018 Sotterraneo Divertimento Ensamble Casa Ricordi
2016 Untitled II La Biennale di Venezia Edizioni Suvini Zerboni
2015 Abandoned Places Edizioni Suvini Zerboni
2013 Tentative d'Épuissement Edizioni Suvini Zerboni
2012 Labyrinthes Edizioni Suvini Zerboni
2012 Macchina Crudele Edizioni Suvini Zerboni
2011 L'isola di Patmos Edizioni Suvini Zerboni
TRASCRIZIONI
2016 Diffractions n° 4 Teatro Regio di Parma (Festival Verdi) Edizioni Suvini Zerboni
2010 Diffractions n° 3 Edizioni Suvini Zerboni
2010 Diffractions n° 2 Edizioni Suvini Zerboni
2010 Diffractions n° 1 Edizioni Suvini Zerboni
LIVE PERFORMANCES
2015 Vous êtes trop sérieux Edizioni Suvini Zerboni
DANCE
2015 Tell me a story Accademia Filarmonica Romana Edizioni Suvini Zerboni
2015 Remix Edizioni Suvini Zerboni
2015 Electronic Interludes
IMPROVISATIONS
2014 Fuori d'ogni umana coniettura KlangBox
2009 Evolution La Biennale di Venezia

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010, nell’ambito de La Biennale di Venezia54º Festival Internazionale di Musica Contemporanea, gli è stato conferito il Leone d’Argento per la Creatività.[1]

Nel 2016 gli è stato assegnato il premio "Una Vita nella Musica" dal Gran Teatro La Fenice di Venezia .[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Il mio Rossini, simpatico e contraddittorio - Intervista a Vittorio Montalti, su Connessi all'Opera, 15 ottobre 2018. URL consultato il 29 ottobre 2019.
  2. ^ a b Vittorio Montalti – compositore in residenza – Amici della Musica Firenze, su amicimusicafirenze.it. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  3. ^ Il mio Rossini, simpatico e contraddittorio - Intervista a Vittorio Montalti, su Connessi all'Opera, 15 ottobre 2018. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  4. ^ Gaetano Santangelo, Società dei Concerti di Milano: più di 60 appuntamenti, su Amadeus, 10 ottobre 2018. URL consultato il 29 ottobre 2019.
  5. ^ Firenze - Teatro del Maggio Musicale Fiorentino: Le Villi - Ehi Gio' | OperaClick, su www.operaclick.com. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  6. ^ GIUSEPPE ROSSI, La nuova opera di Montalti al Maggio, su La Nazione, 1558893754674. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  7. ^ Marina Valensise, Il giovane musicista che riscrive il teatro, ne Il Messaggero, del 26/5/2019

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN36146461446427730441 · LCCN (ENno2016066958 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016066958