Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Vila Real

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vila Real
comune
Vila Real – Stemma
Localizzazione
Stato Portogallo Portogallo
Regione Nord
Distretto Vila Real
Territorio
Coordinate 41°17′N 7°48′W / 41.283333°N 7.8°W41.283333; -7.8 (Vila Real)Coordinate: 41°17′N 7°48′W / 41.283333°N 7.8°W41.283333; -7.8 (Vila Real)
Altitudine 420 m s.l.m.
Superficie 377 km²
Abitanti 49 957 (2001)
Densità 132,51 ab./km²
Comuni confinanti Amarante (13), Mondim de Basto, Peso da Régua, Ribeira de Pena, Sabrosa, Santa Marta de Penaguião, Vila Pouca de Aguiar
Altre informazioni
Cod. postale 5000
Prefisso 259
Fuso orario UTC+0
Subregione Douro
Cartografia
Vila Real – Localizzazione
Sito istituzionale

Vila Real (ˈvilɐ ʁiˈaɫ) è un comune portoghese di 49.957 abitanti situato nel distretto di Vila Real.

La gogna di Vila Real

È una vivace cittadina della regione di Tras-os-Montes a 420 metri di altitudine in bella posizione fra i vigneti della valle del Douro e le montagne, su un'altura alla confluenza dei fiumi Corgo e Cabril. Conserva un bel centro storico con numerose case e palazzetti dei secoli XVI-XVIII. È sede di Università. Fu fondata dal re don Dinis I nel 1289 e prosperò dedicandosi all'agricoltura sulle colline che l'attorniano. È al centro di una delle nove regioni demarcadas di produzione del vino denominata "Douro"

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti civili[modifica | modifica wikitesto]

  • ‘'Plaza de la vila'’. Del periodo di fondazione rimane il centro della vecchia pianta ippodamea della città, formato da un porticato di sapore medievale, nel quale si apprezzano fino a quattro tipi di arcate differenti.
  • ‘'Murallas'’. Rimangono alcuni resti delle mura civiche, come i resti della facciata di quella che viene chiamata “casa de l'oli”, e la "torre Motxa" (ricostruita nel 1424 e restaurata in profondità nel 1988), ultimi bastioni difensivi rimasti in città.
  • ‘' Puente de Santa Quiteria'’ Del secolo XIII, costruito per concessione del re Giacomo I d'Aragona da Pere Dahera, è il ponte sopra il fiume Mijares in prossimità della cappella di Santa Quiteria (quest'ultima appartenente alla vicina città di Almazora).
  • ‘'Les Argamasses y Els Arquets'’. Interessante è l'insieme delle chiuse romane (secolo III) nei pressi della cappella della Virgen de Gracia, la cui parte meglio conservata è conosciuta come "les Argamasses", sulla riva destra del fiume Mijares, e il piccolo acquedotto chiamato "els Arquets" nelle vicinanze del fiume Ana.
  • ‘'Casa de l'oli'’. Originaria del secolo XV, con molte modifiche, è costruita sulle antiche mura. Conserva la cosiddetta “sala degli archi” di innegabile impronta gotica. Attualmente ospita mostre temporanee d'arte e l'Archivio Storico Municipale.
  • ‘'Casa de Polo'’. Casa di campagna, costruita dalla famiglia Polo di Bernabé nel secolo XIX, restaurata e acquisita dal Comune come patrimonio municipale. Attualmente è sede del Museo della Città, dedicato al celebre compositore e chitarrista Francisco Tárrega (1852-1909), allo scultore José Ortells (1887-1961) e ai pittori Gimeno Barón (1912-1978), Fernando Bosch (1908-1987) y José Gumbau (1907-1989).
  • ‘'Gran Casino'’. Edificio del 1910, in stile neobarocco, reso famoso dalla mostra del 1910 e strettamente legato al Casino di Murcia del 1902. Nella piazza, spiccano anche gli edifici che ospitano il "Casino Carlista" e l'edificio della Cassa di Risparmio dei Villarreal occupato poi dalla "Cassa di Valencia", e ora sede dell'istituto finanziario Bancaja, così come l'antico palazzo della famiglia Mundina sulla strada principale, che oggi ospita l'Università Popolare Municipale.

Dintorni[modifica | modifica wikitesto]

  • Solar de Mateus a 3,5 km è una delle più interessanti residenze nobili del nord: un palazzo barocco progettato dal Nasoni sorge al centro di una tenuta agricola con i vigneti di "alvarelhao" il vitigno usato per il noto vino rosé "Mateus".
  • Parque Natural de Alvão è uno dei numerosi parchi naturali del paese, situato nella regione montagnosa fra le serre di Marão e Alvão, caratterizzato da valli rocciose e cumuli granitici coperti da bassa vegetazione. L'area occupata è di 7220 ha.
  • Peso da Regua antico punto d'imbarco sulla riva sinistra del Douro e, in passato importante porto fluviale, è centro dell'attività vinicola e l'antica "Casa do Douro" è sede dell'"Istituto del vino di Porto". Nell'alta valle del Douro i vigneti sono presenti sui versanti terrazzati fin dal secolo XVII e forniscono il Porto. In passato le botti del vino erano caricate sugli scali di Peso da Requa e della vicina Pinhao sui "barcos barbelos", barche a vela che le portavano alle cantine di Vila Nova de Gaia, dove fino al 1986 per legge doveva avvenire l'imbottigliamento, obbligo poi non più prescritto.
  • Sabrosa nell'alta valle del Douro patria di Fernâo de Magalhâes (Fernando Magellano) (1480-1521), famoso navigatore portoghese.
  • Gontães, è un unione delle parrocchie di Pena, Quintã e Vila Cova.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Popolazione di Vila Real (1801 – 2006)
1801 1849 1900 1930 1960 1981 1991 2001 2004 2006
37041 25329 35976 37951 47773 47020 46300 49957 50049 50423

Freguesias[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN123236207 · GND: (DE4685444-7
Portogallo Portale Portogallo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Portogallo