Vicenç Pagès i Jordà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vicenç Pagès i Jordà

Vicenç Pagès i Jordà (Figueres, 14 dicembre 1963) è uno scrittore e critico letterario spagnolo di lingua catalana.[1]. È anche un professore di lingua e estetica presso l'Università Ramon Llull.[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1989 vinse la Biennale di Barcellona nella sezione della letteratura, e l'anno successivo apparve il suo primo libro, la raccolta di racconti intitolata Cercles d'infinites combinacions (ed. Empúries). Nel 1991 ha pubblicato di bricolage testuale intitolata Grandeses i misèries dels premis literaris formato da un migliaio di citazioni. L'opera Un tramvia anomenat text (ed. Empúries, 1998), è un saggio sulla scrittura che considera el testo come una miscela di ispirazione e di mestiere, il genio e l'abilità, la magia e la disciplina.[2]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1989 - Biennal de Barcelona-Literatura
  • 1998 - Premio Documenta En companyia de l'altre
  • 2003 - Premio Sant Joan de narrativa La Felicitat no és completa
  • 2004 - Premio Mercè Rodoreda El poeta i altres contes
  • 2009 - Premio Creixells Els jugadors de Whist
  • 2013 - Premio Sant Jordi de novela Dies de frontera
  • 2014 - Premio Nacional de Cultura[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gran Enciclopedia Catalana
  2. ^ a b Montserrat Serra,«Vicenç Pagès Jordà: el viatge transversal», VilaWeb, 15 febbraio 2011
  3. ^ Carta a la reina d'Anglaterra en la BnE
  4. ^ El Sónar, Pepa Plana, Joan Massagué, Jaume Vallcorba i Pagès Jordà, Premis Nacionals de Cultura. Ara (16-04-2014) [1]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14037960 · ISNI (EN0000 0001 2121 3011 · LCCN (ENn96065749 · GND (DE1047979233 · BNF (FRcb16544447d (data) · BNE (ESXX1087637 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n96065749