Venezia Tridentina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mappa della Venezia Tridentina pubblicata nel 1921

La Venezia Tridentina è una regione storico-geografica dell'Italia settentrionale, composta dagli odierni territori della provincia autonoma di Trento e Bolzano. Detta anche Venezia Retica,[1] con la Venezia Giulia e la Venezia Euganea, fa parte delle Tre Venezie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tre Venezie

Il toponimo, coniato dal glottologo Graziadio Isaia Ascoli nel 1863,[1][2] fu utilizzato per indicare i territori del Tirolo cisalpino (Alto Adige e Trentino) che furono annessi al Regno d'Italia in seguito al trattato di Saint-Germain del 1919.

Nel 1927 la Venezia Tridentina composta unicamente dalla provincia di Trento fu divisa in due province: Trento e Bolzano.[3]

Tale denominazione fu mantenuta fino alla fine della seconda guerra mondiale quando la regione cambiò nome in Trentino-Alto Adige.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b VENEZIE, TRE, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  2. ^ TRENTINO, in Enciclopedia dell'arte medievale, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1991-2000. URL consultato il 21 marzo 2018.
  3. ^ Trentino-Alto Adige, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  4. ^ Venezia Tridentina, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. URL consultato il 25 febbraio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guglielmo Pecori Giraldi, La Venezia tridentina nel periodo armistiziale: relazione del primo governatore (1919) ampliata di note ed allegati, a cura di Bice Rizzi, Trento, Istituto per la storia del Risorgimento italiano. Comitato trentino, 1963.