Vegaviidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Vegaviidae
Immagine di Vegaviidae mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Clade Odontoanserae
Clade Anserimorphae
Ordine Vegaviiformes
Worthy et al., 2017
Famiglia Vegaviidae
Worthy et al., 2017
Nomenclatura binomiale
† Vegavis iaai
Clarke et al., 2005
Generi

I Vegaviidae sono una famiglia basale di uccelli anserimorphi vissuti nel Cretaceo superiore-Paleocene inferiore, circa 70-61.6 milioni di anni fa (Maastrichtiano-Daniano), i cui fossili sono stati ritrovati in Cile, Nuova Zelanda e Antartide.[1] Precedentemente i generi Neogaeornis e Polarornis furono classificati come parenti primitivi delle strolaghe, basandosi sulla somiglianza nell'anatomia della struttura delle zampe posteriori.[2][3][4] Tuttavia, tale classificazione venne messa in dubbio poiché il materiale fossile proveniente dall'Antartide mancava di alcune caratteristiche distintive delle strolaghe.[5][6]

Nel 2017, Agnolín e colleghi hanno eseguito un'analisi filogenetica di questi generi, inserendo inoltre i generi Australornis e Vegavis, di cui quest'ultimo è stato ritrovato un esemplare più completo.[7] Ciò ha permesso alla squadra di fare confronti anatomici tra questi generi.[1] La loro analisi ha permesso di identificare una famiglia di uccelli che mostrano speciali adattamenti alle immersioni, classificando questa nuova famiglia come sister taxon di Anseriformes.[1] Questa è la prova che alcune famiglie di uccelli moderni hanno attraversato il limite K-T senza essere influenzati dall'evento di estinzione verificatosi.[1] Gli autori hanno anche affermato che questa è un'ulteriore prova che il Gondwana ha avuto un ruolo importante nell'evoluzione degli uccelli moderni.[1] In un altro documento del 2017, di Worthy et al., che si concentra sull'evoluzione e sulle relazioni filogenetiche dei galloanserae giganti, gli autori hanno proposto uno scenario alternativo che vede i vegaviidi come sister taxon di Gastornithiformes (in cui gli autori hanno incluso i gastornithidi e i dromornithidi). Tuttavia questa classificazione è poco supportata.[8]

Odontoanserae
 

† Pelagornithidae


Anserimorphae
 

† Gastornithidae


 
 

† Dromornithidae


 
 

Vegaviidae


 

Anseriformes






Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e F.L. Agnolín, F.B. Egli, S. Chatterjee e J.A.G Marsà, Vegaviidae, a new clade of southern diving birds that survived the K/T boundary, in The Science of Nature, vol. 104, nº 87, 2017.
  2. ^ Olson, S. (1992). "Neogaeornis wetzeli Lambrecht, a Cretaceous loon from Chile (Aves, Gaviidae)." Journal of Vertebrate Paleontology, 12(1): 122-124.
  3. ^ Hope, S. (2002). "The Mesozoic radiation of Neornithes." Pp. 339-388 in Chiappe, L.M. and Witmer, L. (eds.), Mesozoic Birds: Above the Heads of Dinosaurs.
  4. ^ Carolina Acosta Hospitaleche, Javier N. Gelfo, New Antarctic findings of Upper Cretaceous and lower Eocene loons (Aves: Gaviiformes), Annales de Paléontologie Volume 101, Issue 4, October–December 2015, Pages 315–324
  5. ^ Feduccia, A. (1999). The Origin and Evolution of Birds. 2nd edition. Yale University Press.
  6. ^ Mayr, G. 2004. "A partial skeleton of a new fossil loon (Aves, Gaviiformes) from the early Oligocene of Germany with preserved stomach content." Journal of Ornithology 145: 281–286. DOI10.1007/s10336-004-0050-9 PDf fulltext
  7. ^ J.A. Clarke, S. Chatterjee, Z. Li, T. Riede, F. Agnolin, F. Goller, M.P. Isasi, D.R. Martinioni, F.J. Mussel e F.E. Novas, Fossil evidence of the avian vocal organ from the Mesozoic, in Nature, vol. 538, nº 7626, 2016, pp. 502–505, DOI:10.1038/nature19852, PMID 27732575.
  8. ^ T.H. Worthy, F.J. Degrange, W.D. Handley e M.S.Y. Lee, The evolution of giant flightless birds and novel phylogenetic relationships for extinct fowl (Aves, Galloanseres), in Royal Society Open Science, vol. 11, 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]