Valter Brugiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Valter Brugiolo
Popoff.jpg
Walter Brugiolo nel 1967
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica per bambini
Periodo di attività musicale1967 – in attività

Valter Brùgiolo, spesso scritto Walter (San Venanzio di Galliera, 6 giugno 1961), è un attore e cantante italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Walter Brugiolo è noto altresì come piccolo ex cantante, che allo Zecchino d'Oro del 1967 interpretò Popoff, canzone vincitrice di quell'edizione dello Zecchino d'Oro. A seguito di questa partecipazione, divenne un personaggio popolare, partecipando come protagonista in diverse pubblicità (e quindi nel noto programma Carosello). Entra per alcuni anni, tra il 1967 e il 1970, come cantante e attore bambino anche nel circuito dei film musicarello accanto a cantanti famosi come Al Bano e Romina Power, Little Tony, e Mario Tessuto.[1]

Nel 2008 partecipa nuovamente come ospite allo Zecchino d'Oro, cantando Il tortellino insieme a Massimo Bartolucci. Nel cinquantunesimo Zecchino d'Oro, infatti, ogni concorrente interpretava la propria canzone anche con un ospite.

Alle elezioni politiche del 2008 si candida in Emilia-Romagna nelle liste dell'Unione di Centro per la Camera dei deputati.[2]

Dopo aver lavorato per 27 anni come responsabile dei sistemi informativi ed energetici di una grande cooperativa di costruzioni di Bologna, è direttore dal 2011 di una scuola elementare paterna fondata con la moglie e altri genitori e dedicata a Mariele Ventre.[3]

Nel 2014 viene ospitato ancora allo Zecchino d'Oro: con la moglie, infatti, partecipa alla prima puntata.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Walter Brugiolo" in Internet Movie Database, IMDb.com
  2. ^ Gian Guido Vecchi, Dallo Zecchino d'oro alla lista dell’Udc: corre con Casini il «bambino» di Popoff, su corriere.it, Corriere della Sera, 20 marzo 2008. URL consultato il 20 marzo 2008.
  3. ^ Altervista.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie