Valentin Inzko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valentin Inzko
Valentin Inzko.jpg

Alto Rappresentante per la Bosnia ed Erzegovina
In carica
Inizio mandato 26 marzo 2009
Predecessore Miroslav Lajčák

Valentin Inzko (Klagenfurt am Wörthersee, 22 maggio 1949) è un politico e diplomatico austriaco.

È di origini carinzio-slovene.

Dal marzo 2009 è Alto Rappresentante (OHR) per la Bosnia ed Erzegovina, ossia è la più alta autorità civile del Paese, a cui spettano dei compiti di controllo, di monitoraggio e supervisione relativi all'Annesso X dell'Accordo di Dayton del dicembre 1995, nonché potere di imposizione di provvedimenti legislativi e di rimozione di pubblici funzionari che ostacolino l'attuazione della pace.

Dal marzo 2009 al settembre 2011 ha anche lavorato come EUSR, figura di emissario speciale dell'Unione europea sempre in Bosnia-Erzegovina.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Alto rappresentante per la Bosnia ed Erzegovina Ohr-logo2-a.jpg Successore Coat of arms of Bosnia and Herzegovina.svg
Miroslav Lajčák 26 marzo 2009 - in carica -
Controllo di autorità VIAF: (EN261722267 · LCCN: (ENn2015061969 · GND: (DE136484190