Ugo Vignuzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ugo Vignuzzi (Roma, 14 gennaio 1948) è un linguista e filologo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Ignazio Baldelli e Arrigo Castellani e membro dell'Accademia della Crusca, è noto per essere "illustre negli studi linguistici e dialettologici dell'area mediana"[1]. Professore ordinario di linguistica italiana (Dialettologia) presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza", codirige assieme a Enzo Mattesini la rivista Contributi di filologia dell'Italia mediana (CoFIM)[2]. Il 16 maggio 2005 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi gli ha consegnato per conto dell’Accademia Nazionale dei Lincei il Premio «Prof. Luigi Tartufari» per i suoi meriti negli studi di storia della lingua italiana. Dirige assieme a Patrizia Bertini Malgarini la redazione del Vocabolario storico della cucina italiana postunitaria (VoSCIP)[3]. È membro, fra l'altro, dell’Istituto nazionale di Studi Romani, dell’Accademia dell'Arcadia e del Centro di Studi Filologici e Linguistici Siciliani.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo D'Achille, rec. a Sara Romiti, 'The Mural Writings of the Young of Rome', in: "Rivista italiana di Dialettologia RID", XXXII (2008), p. 347.
  2. ^ Censimento delle riviste di Linguistica Italiana sul sito dell'Associazione per la Storia della lingua italiana (ASLI), su storiadellalinguaitaliana.it.
  3. ^ Articolo in cui si presenta il progetto del VoSCIP pubblicato all'interno della miscellanea di studi in onore di Maria Grossmann (PDF), su docs.wixstatic.com.

Alcune opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Voce Dialettologia italiana, in: Raffaele Simone (a cura di), Enciclopedia dell'italiano, Roma, Treccani, 2010.
  • 37. Lazio, Umbria and the Marche, in: Martin Maiden & Mair Parry (eds.), The Dialects of Italy, London / New York, Routledge, 1997, pp. 311-320.
  • Marche, Umbrien, Lazio / Marche, Umbria, Lazio, in: Lexikon der Romanistischen Linguistik (LRL), hrsg. von G. Holtus, M. Metzeltin & C. Schmitt, Tübingen, Niemeyer, 8 voll., vol. 2/2 (Die einzelnen romanischen Sprachen und Sprachgebiete vom Mittelalter bis zur Renaissance), 1995, pp. 151-169.
  • Il volgare nell'Italia mediana, in: Luca Serianni e Pietro Trifone (a cura di), Storia della lingua italiana, Torino, Einaudi, 1993-1994, voll. 3, vol. III (Le altre lingue), 1994, pp. 329-372.
  • Italienisch: Areallinguistik VII. Marche, Umbrien, Lazio / Marche, Umbria, Lazio, in: Lexikon der Romanistischen Linguistik (LRL), hrsg. von G. Holtus, M. Metzeltin & C. Schmitt, Tübingen, Niemeyer, 8 voll., vol. 4º (Italienisch, Korsisch, Sardisch), 1988, pp. 606-642.
  • Il "glossario latino-sabino" di ser Iacopo Ursello da Roccantica, Perugia, Le Ed. Univ. Ital. per Stranieri, 1984.
  • Il volgare degli statuti di Ascoli Piceno del 1377-1496, in: «L'Italia dialettale», XXXVIII (1975), pp. 90-189; XXXIX (1976), pp. 93-228

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]