Tuskegee Airmen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tuskegee Airmen (non ufficiale)
Center
Center
Emblems of wing
Descrizione generale
Attiva 1941–1946
Nazione Stati Uniti Stati Uniti
Servizio USAAC
USAAF
USAF
Tipo Aviazione
Motto Spit Fire
Battaglie/guerre Seconda guerra mondiale

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Tuskegee Airmen è un reparto nato per addestrare i piloti di caccia degli Stati Uniti d'America riservato agli uomini di colore, attivo tra il 1941 e il 1946.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'entrata degli Stati uniti d'America nella seconda guerra mondiale, il presidente Roosevelt volle fortemente un reparto di piloti di aerei da caccia, e in seguito anche da bombardamento, interamente composto e comandato da uomini di colore. Numerosi uomini si arruolarono per prendere parte a questo progetto, considerandolo come uno stimolo per combattere la discriminazione razziale ancora in atto in quegli anni nel Paese. Nacque così a Chehaw Alabama il 99th Fighter Squadron, meglio noto come Tuskegee Airmen e spesso soprannominato Redtails, "code rosse".

Questi aviatori furono impiegati nelle varie battaglie svoltesi nel Mediterraneo, nel Pacifico e in Italia con compiti di bombardamento, ricognizione e pattugliamento aereo. In seguito vennero impiegati come scorta ai bombardieri strategici nelle missioni sopra la Germania e l'Austria. Per molto tempo è stata diffusa la voce che l'aviazione delle Asse non riuscì mai ad abbattere alcun bombardiere scortato dai Tuskegee Airmen[1]. In realtà, uno studio condotto nel 2007 dal professor Daniel Haulman dell'Air Force Historical Research Agency, basato sul recupero dei dati dei debriefing successivi ai raid e sulle testimonianze dei piloti dei bombardieri e dei Tuskegee Airman, documenta almeo 25 bombardieri abbattuti durante le missioni di scorta dei Redtails[1].

Aerei impiegati[modifica | modifica sorgente]

Dati delle missioni[modifica | modifica sorgente]

Un gruppo di aviatori del Tuskegee Airmen in posa davanti ad un caccia Curtiss P-40: foto scattata tra maggio 1942 - agosto 1943.
Consegna della Medaglia del Congresso, 29 marzo 2007.
  • 1 Cacciatorpediniere affondato
  • 32 Piloti catturati
  • 66 Piloti caduti in combattimento
  • 111 Aerei abbattuti
  • 140 Aerei distrutti al suolo
  • 950 Veicoli di terra a motore distrutti
  • 15000 azioni di guerra compiute

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Il 29 marzo 2007 è stato riconosciuto ai circa 300 superstiti il maggiore riconoscimento del congresso degli Stati uniti d'America, la Medaglia d'Oro è stata consegnata dal presidente George W. Bush.

  • 1 Legion of Merit
  • 1 Silver Star
  • 2 Soldier Medal
  • 8 Purple Heart
  • 14 Bronze Star
  • 95 Distinguished Flying Cross
  • 150 Distinguished Flying Crosses
  • 744 Air Medal and Clusters
Medaglia d'oro del Congresso - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro del Congresso
— 29 marzo 2007

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ R.G. Grant, (ed. italiana a cura di R. Niccoli), Il volo – 100 anni di aviazione, Novara, DeAgostini, 2003, p. 252. ISBN 8841809515.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]