Tuenti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tuenti Technologies, S.L.U.
Logo
Stato Spagna Spagna
Fondazione 2006 a Madrid
Fondata da
Sede principale Madrid
Gruppo Telefónica
Persone chiave
Settore
Dipendenti 200 (2014)
Slogan «"La compañía móvil que se lo cuestiona todo" ("L'azienda mobile che mette in discussione tutto")»
Sito web www.tuenti.com/
Tuenti
Logo
Sviluppatore Tuenti Technologies
Ultima versione * Android - 6.2
Sistema operativo Android
iOS
Genere Voice over IP
Messaggistica istantanea
Licenza Software proprietario
(licenza non libera)
Lingua spagnolo, inglese, francese, e altre lingue
Sito web www.tuenti.com

Tuenti (legalmente Tuenti Technologies, S.L.U.) è una azienda di tecnologia spagnola, che integra telecomunicazione e servizi di comunicazione sociale attraverso le sue app mobile e web al fine di offrire un'esperienza cloud multi-piattaforma ai suoi clienti.

Diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Tuenti venne creata nel 2006, come servizio di rete sociale. Tra il 2009 e il 2012, Tuenti fu la rete sociale più popolare in Spagna, con oltre 15 milioni di utenti registrati.[1] Il Social Network di Tuenti, dall'omonimo nome, era conosciuto come il "Facebook Spagnolo".[2]

Nel 2012 Tuenti venne comprata da Telefónica[3], che divenne il suo azionista principale. Il principale business di Tuenti diventò l'operatore di telefonia mobile virtuale[4]. Tuenti fu il primo operatore telefonico internazionale cloud (cioè ad operare attraverso la rete).

Servizio[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli altri servizi cloud, Tuenti offre chiamate VoIP e messaggistica istantanea (incluse chat di gruppo[5]) attraverso la sua app di comunicazione.

Tuenti offre funzioni comuni ai Social Network, come creare un profilo, caricare foto e video, connettersi e comunicare con amici e conoscenti. A differenza dei Social Network concorrenti, che utilizzano banner pubblicitari, Tuenti ha sempre puntato a forme alternative e meno "noiose" e invasive, al fine di rispettare la privacy dell'utente.[6][7][8][9]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda, nata come Social Network, fu fondata nel 2006 in Spagna da un gruppo di amici. Zaryn Dentzel (attuale amministratore delegato), Felix Ruiz Hernandez (oggi Executive Chairman di jobandtalent), Kenny Bentley, Adeyemi Ajao e Joaquín Ayuso de Pául lavorarono insieme per dare alla luce la prima versione del Social Network conosciuto come Tuenti. Di recente Zaryn Dentzel ha raccolto e pubblicato le cronache della storia di Tuenti in un libro intitolato "El futuro lo decides tú" (che significa "il futuro lo decidi tu").[10]

Tuenti offriva tutte le caratteristiche tipiche dei portali di Social Network. Permette all'utente di creare un profilo, caricare foto e video, e connettersi con amici e conoscenti. Moltri altri prodotti erano in principio offerti, come chat, creazione di eventi e tag di locali e ristoranti. A differenza dei Social Network concorrenti, che utilizzano banner pubblicitari, Tuenti ha sempre puntato a forme alternative e meno "noiose" e invasive, al fine di rispettare la privacy dell'utente.[6]

Nel 2008, Google classificò Tuenti come il quarto sito come modello di velocità nell'aumento del numero di utenti.[11]

Google Zeitgeist del 2009 classificò Tuenti come il terzo "fastest-rising global search" (sito con l'aumento più rapido nelle ricerche)[12], e Alexa classificò Tuenti come il diciottesimo sito più visitato in Spagna.[13]

Nel 2010, Tuenti sorpassò i 10 milioni di utenti.[14]

Il 4 agosto 2010, Tuenti fu acquisita da Telefónica (azienda proprietaria di Telecom Italia, tra gli altri), il più grande gruppo di comunicazioni in Spagna, per un totale di 70 milioni di euro. Inizialmente Telefónica controllava l'85% di Tuenti[15] e il 100% alla fine del 2013.[16] L'organizzazione ha dipendenti in oltre 20 paesi nel mondo, tra cui Spagna, Portogallo, Irlanda, Germania, Svezia, Polonia, Regno Unito e USA.[17]

Nel 2011, fu calcolato che il 15% del traffico web in Spagna era su Tuenti, che al tempo voleva dire che in Spagna Tuenti aveva un traffico superiore a quello di Google e Facebook messi insieme.[18][19]

Nel 2012, Tuenti sorpassò i 15 milioni di utenti, diventando il Social Network più popolare in Spagna.[20] Zaryn Dentzel, fondatore e amministratore delegato, dichiarò che l'intenzione era quella di continuare a migliorare i servizi per gli utenti Spagnoli prima di espandersi in altri paesi.

Durante il 2012, Tuenti decise infine di aprire la piattaforma globalmente.[21][22]

Dal 2012, la strategia aziendale e il modello di business è stato completamente ristrutturato e spostato dall'iniziale modello di Social Network. Tuenti iniziò ad investire in innovazione e tecnologia al fine di effettuare una totale trasformazione e porre al centro delle proprie attività il settore mobile.

Per la fine del 2012, Tuenti sviluppò e rilasciò la prima piattaforma di servizi telefonici basata sulla rete (ossia servizi telefonici cloud). In particolare Tuenti integra una sua app di comunicazione che permette di scambiarsi messaggi via messaggistica istantanea ed effettuare chiamate VoIP. La rete di amici e la condivisione di fotografie e video del Social Network sono stati integrati nella nuova app di comunicazione. Sebbene l'app di comunicazione fosse fin dall'inizio disponibile globalmente, in varie lingue, la nuova SIM e i servizi "premium" erano originariamente disponibile solo in Spagna.

Nel 2013, il mercato di Tuenti nei servizi telefonici vide una crescita del 240% in Spagna, mentre a livello globale l'azienda raggiunse un fatturato di €17 milioni, una crescita del 21% rispetto al 2012.[23]

Con l'inizio del 2014, Tuenti lanciò i suoi nuovi servizi di operatore mobile in Messico, Perù e Argentina.[23] Durante il 2014, Tuenti lanciò i suoi nuovi servizi di operatore mobile anche in Cile e Ecuador.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Anche se il nome suona simile alla parola Inglese twenty ("venti"), in realtà deriva da "tu [id]enti[dad]", che significa "la tua identità".[24] Originariamente, il servizio mirava solamente il mercato e gli utenti Spagnoli, ma dal 2012 è stato aperto globalmente[25]

Piattaforme supportate[modifica | modifica wikitesto]

Il client web può essere visualizzato da qualsiasi sistema operativo. Tuttavia, dal 2012, Tuenti offre anche app native per Android e iOS.

Secondo le indiscrezioni, applicazioni native per Windows Phone, Tizen e Ubuntu Phone sono in fase di sviluppo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A huge thank you to our 10 million active users and 15 million registered users!
  2. ^ Tuenti, ¿el Facebook español?
  3. ^ Telefónica compra el 85% de la red social Tuenti por 70 millones de euros
  4. ^ Tuenti se centra en la comunicación móvil y renueva plataforma
  5. ^ Lanzamos Group Chat
  6. ^ a b Una red social española compite con Facebook entre los estudiantes
  7. ^ Tuenti: la red social más privada, cada vez más móvil
  8. ^ Argentina, nuestra tercera operación en Latinoamérica
  9. ^ Presentamos el Tuenti del futuro
  10. ^ El futuro lo decides tú (You Decide the Future)
  11. ^ Review of the Spanish social network Tuenti.com
  12. ^ "Palin beats Obama in Google's 'zeitgeist' rankings"
  13. ^ tuenti.com - Traffic Details from Alexa
  14. ^ Telefónica expands Tuenti social network outside Spain
  15. ^ Telefónica compra el 85% de la red social Tuenti por 70 millones de euros
  16. ^ Telefónica se hace con el 100% de Tuenti
  17. ^ Jobs at Tuenti
  18. ^ Facebook vs Tuenti 2007-2011
  19. ^ El 15% del tráfico web en España pasa por Tuenti
  20. ^ A huge thank you to our 10 million active users and 15 million registered users!
  21. ^ Tuenti, Telefonica’s Answer To Facebook And Twitter, Opens Up To Users Worldwide
  22. ^ Spanish social network Tuenti looks ahead, and possibly abroad
  23. ^ a b New challenges for 2015. Let’s go for it!
  24. ^ Tengo una pregunta para Tuenti
  25. ^ Tuenti in your language

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Concorrenti:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Internet Portale Internet: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di internet