Trypoxylus dichotomus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Trypoxylus dichotomus
Kabutomushi-20070710.jpg
Maschio di Trypoxylus dichitomus
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Coleopteroidea
Ordine Coleoptera
Sottordine Polyphaga
Infraordine Scarabaeiformia
Superfamiglia Scarabaeoidea
Famiglia Scarabaeidae
Sottofamiglia Dynastinae
Tribù Dynastini
Genere Trypoxylus
Specie T. dichotomus
Nomenclatura binomiale
Trypoxylus dichotomus
(Linnaeus, 1771)
Sinonimi

Allomyrina dichotomus
Linnaeus, 1771
Trypoxylus dichotomus politus
Prell, 1934

Trypoxylus dichotomus (Linnaeus, 1771) è un coleottero appartenente alla famiglia Scarabaeidae, diffuso in Asia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I maschi di questa specie raggiungono gli 8 cm di lunghezza e presentano un lungo corno cefalico che si divide all'estremità formando una "Y". Oltre a questa vistosa protuberanza presentano anche un piccolo corno toracico, anch'esso biforcuto. Il dorso è di color marrone scuro opaco, mentre la parte ventrale del corpo è nero, brillante e le zampe anteriori sono insolitamente lunghe. Come tutti i Dynastinae sono abili volatori, anche se non coprono mai grandi distanze durante il volo.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Larva nello stadio L3.

Dopo l'accoppiamento, la femmina depone circa 50 uova direttamente sul terreno nelle aree dove ci sono grandi accumuli di materia organica. Dopo circa due settimane le larve, della tipica forma a "C" con capo e zampe chitinose e di color arancione, escono e iniziano a mangiare la materia organica in decomposizione. Lo stadio larvale si può suddividere in tre momenti fondamentali:

  • L1: la larva è appena uscita dall'uovo ed è lunga pochi mm;
  • L2: sono passati sei mesi e la larva ora misura circa 3,5 cm;
  • L3: sono passati due anni e la larva misura 9 cm ed è in procinto di trasformarsi in pupa.

Gli adulti escono in estate e danno il via a un nuovo ciclo, per poi morire poco dopo l'accoppiamento (esemplari di sesso maschile) e la deposizione delle uova (esemplari di sesso femminile).

Meccanismi di difesa[modifica | modifica wikitesto]

Maschi in lotta per la femmina.

Gli scarabei adulti, viste le loro dimensioni e le loro vistose corna, non hanno molti nemici naturali. Per difendersi essi compiono violenti movimenti con zampe e corna e questo talvolta può bastare perché il predatore rinunci. Altra strategia usata dagli scarabeidi di quasi tutte le famiglie è quella di sfregare le ali con la parte inferiore dell'addome producendo un suono stridente. quest'ultima però non sempre funziona, specie se il predatore conosce bene la preda. Le larve, invece, non possoggono niente di tutto ciò e questo le rende facili prede, tuttavia possono sferrare forti e violenti morsi con le possenti mandibole, che possono rivelarsi seriamente dannosi per i piccoli mammiferi. I nemici principali queste ultime sono uccelli (picchi) e piccoli mammiferi.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Trypoxylus dichotomus vive in Asia nelle zone corrispondenti alla Cina, Mongolia e al Giappone.[senza fonte]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Japanese rinocheros beetle

Controllo di autoritàNDL (ENJA00564381