Troviero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Troviero è il termine con cui sono indicati i poeti in lingua d'oïl corrispondenti ai trovatori della poesia provenzale[1][2]. I trovieri – tra i quali il primo di cui si abbia notizia, Chrétien de Troyes (fl. 1160/1170 - 1180/1190 )[3] – continuano a prosperare fino al 1300. Di loro ci sono pervenuti circa 2130 componimenti, dei quali, almeno due terzi comprensivi di melodie.

L'immagine popolare del trovatore o del troviero è quella del musico itinerante, liuto in spalla, che vagabonda di città in città. Tali personaggi sono esistiti, ma erano chiamati giullari e menestrelli — musici poveri, uomini e donne, ai margini della società- I trovatori e trovieri, invece, rappresentano i facitori di musica aristocratica,[4] poeti e compositori sostenuti e protetti dall'aristocrazia o, molto spesso, erano loro stessi aristocratici, per cui la creazione e l'esecuzione musicale era parte della tradizione cortese. Nel loro novero possiamo trovare re, regine e contesse. I testi di queste canzoni sono un riflesso naturale della società che li ha creati e spesso ruotano intorno alla trattazione idealizzata dell'amor cortese ("fine amors", vedi grand chant) e alla devozione.,....

Trovieri di Arras[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ trovièro in Vocabolario, su treccani.it. URL consultato il 10 maggio 2018.
  2. ^ isabella vari, i trovieri, in a lucca, il 31 marzo 2018.
  3. ^ Butterfield, 1997
  4. ^ In effetti, più che una netta distinzione, le vidas e le razós suggerirebbero una considerevole sovrapposizione tra joglars/jongleurs e troubadours/trouvères

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Akehurst, F. R. P. and Judith M. Davis, eds. A Handbook of the Troubadours. Berkeley: University of California Press, 1995. ISBN 0-52-007976-0.
  • (EN) Butterfield, Ardis. "Monophonic song: questions of category", Companion to Medieval & Renaissance Music. Oxford University Press, 1997. ISBN 0-19-816540-4.
  • (EN) O'Neill, Mary (2006). Courtly Love Songs of Medieval France: Transmission and Style in the Trouvère Repertoire. Oxford: Oxford University Press. ISBN 0-19-816547-1.
  • (EN) Page, Christopher. "Listening to the trouvères". Early Music. Vol. 25, No. 4, November 1997.
  • (EN) Goldin, Frederick (traduttore). Lyrics of the Troubadours and Trouvères: An Anthology and a History. Gloucester, MA: Peter Smith, 1983. ISBN 0-84-465036-6.
  • (FR) Hasenohr, Geneviève and Michel Zink, eds. Dictionnaire des lettres françaises: Le Moyen Age. Collection: La Pochothèque. Paris: Fayard, 1992. ISBN 2-25-305662-6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]