Triplochiton scleroxylon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Obeche
Triplochiton scleroxylon K.Schum. (GH0302).jpg
Triplochiton scleroxylon
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Malvales
Famiglia Sterculiaceae
Genere Triplochiton
Specie T. scleroxylon
Nomenclatura binomiale
Triplochiton scleroxylon
K. Schum.
Nomi comuni

Obeche in Nigeria
Ayous in Camerun
Samba in Costa d'Avorio
Wawa in Ghana

L'obeche (Triplochiton scleroxylon K. Schum.) è una pianta appartenente alla famiglia delle Sterculiaceae, diffusa in Africa occidentale e centrale.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una specie arborea a portamento eretto, che può superare i 50 m di altezza.
Il tronco può raggiungere i 2 m di diametro e per i primi 30 metri non emette rami, il che significa che il legno che se ne ricava è privo di nodi e quindi di maggior valore.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nelle foreste pluviali dell'Africa occidentale e centrale; è molto diffusa in Camerun, Costa d'Avorio, Ghana e Nigeria, presente anche in Gabon, Liberia, Sierra Leone, Repubblica Centrafricana e Repubblica del Congo.

Caratteristiche del legname[modifica | modifica wikitesto]

Il legno dell'obeche presenta un ritiro ed una durezza basse, con resistenza a compressione pari a 31 Mpa, resistenza a flessione pari a 74 Mpa e 6100 Mpa. Il legno affatto durabile, viene attaccato soprattutto da insetti del genere Lyctus. È iscritto nella lista dei legni duri tropicali.

Nelle fasi di lavorazione risulta agevole la segagione e l'essiccazione, così come la sfogliatura. Sebbene l'unione con chiodi sia facile da eseguire per la poca durezza, ne risulta di scarsa tenuta. Un problema della lavorazione è costituito dalle polveri.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Il legno di obeche, per la sua resistenza al calore ed all'umidità, la sua leggerezza (paragonabile a quella della balsa) e l'assenza di nodi, è molto utilizzato in falegnameria, in particolare per la costruzione di mobili da cucina, cornici per quadri, saune, e nel bricolage. È impiegato anche in liuteria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) African Regional Workshop 1998, Triplochiton scleroxylon, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020. URL consultato il 12 dicembre 2020.
  2. ^ (EN) Triplochiton scleroxylon, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 12 dicembre 2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Monografia n. 62/1995 - IARC Monographs on the evaluation of carcinogeric risk to humans. Wood dust and formaldehyde - Classificazione dei legni.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica