Triplo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Triplo
Titolo originale Triple
Autore Ken Follett
1ª ed. originale 1979
Genere romanzo
Sottogenere spionaggio
Lingua originale inglese
Ambientazione fine seconda guerra mondiale (prologo)

1968 (capitoli I-XVIII, epilogo)

Protagonisti Nathaniel Dickstein
Antagonisti Yasif Hassan
David Rostov
Altri personaggi Suza Ashford
Pierre Borg
Preceduto da La cruna dell'ago
Seguito da Il codice Rebecca

Triplo (Triple) è un romanzo dello scrittore britannico Ken Follett pubblicato nel 1979 e ambientato durante i conflitti arabo-israeliani di fine anni sessanta.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nathaniel Dickstein, ebreo sopravvissuto ai campi di concentramento nazisti e successivamente diventato agente segreto del Mossad, si ritrova a dover rubare il carico di un cargo durante la sua traversata nel mare Mediterraneo. Il cargo trasporta uranio utilizzato per fabbricare armi atomiche. L'Egitto, finanziato dall'U.R.S.S., sta completando la realizzazione dell'arma atomica, minacciando il piccolo stato ebraico di Israele. Il Mossad, il servizio segreto israeliano, invia quindi Dickstein, con l'aiuto di una donna mezza araba e mezza inglese dalla dubbia lealtà, a prendere il controllo del cargo. Contro di lui si schiereranno uno spietato colonnello del KGB e un egiziano disposto a tutto pur di vedere annientato Israele. Riuscirà nel suo intento e il libro si conclude con la nascita del figlio di Nathaniel in Israele dopo la guerra dello Yom Kippur.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Nathaniel 'Nat' Dickstein: inglese di origini ebree, viene arrestato dai nazisti durante la Seconda guerra mondiale, al termine della quale si iscrive all'Università di Oxford. Prima di laurearsi però decide di emigrare in Palestina e inizia a lavorare come agente segreto per il Mossad. Inoltre lavora nei campi producendo e vendendo vino. Ma in seguito alla guerra dei sei giorni, avendo Israele il bisogno di procurarsi armi nucleari per difendersi dagli arabi e dagli egiziani in vista di future nuove guerre, Nat viene incaricato di rubare alcune centinaia di tonnellate di uranio dall'Euratom per la costruzione di una bomba atomica. Il nuovo incarico porta Nat in giro per i paesi europei, dal Lussemburgo alla Francia, e al ritorno dopo circa vent'anni in Inghilterra, dove rincontra Suza, la figlia dell'unica donna che Nat abbia mai amato.
  • Suza Ashford: giovane ragazza inglese, figlia di un noto docente dell'Università di Oxford. Perde la madre araba Eila, cui assomiglia moltissimo, all'età di 11 anni. Odia tutti i conformismi, tanto da rifiutarsi di intraprendere la carriera accademica tracciata per lei dal padre, e preferisce lavorare come assistente di volo. S'innamora di Nat, ma il loro rapporto è messo a dura prova dalle idee filo-arabe del padre di Suza.
Logo del Mossad
  • Pierre Borg: importante ufficiale del Mossad di origini franco-canadesi, è il capo di Nat.
  • Yasif Hassan: arabo che lavora nel servizio segreto egiziano tenendo d'occhio gli uomini d'affari israeliani. Cresciuto in Palestina, la sua famiglia è caduta in povertà in seguito alla guerra del 1948 con Israele, verso cui nutre un profondo odio. Lavora come impiegato in una banca. Dopo l'incontro in Lussemburgo con Nat, che aveva conosciuto ai tempi dell'Università a Oxford, capisce immediatamente che l'uomo sta portando avanti una missione segreta per conto del Mossad e si mette sulle sue tracce. In seguito deve rispondere agli ordini di David Rostov, l'ufficiale del KGB che si occupa del caso.
  • David Rostov: è un colonnello del KGB che sogna di diventare sempre più importante per potersi permettere uno stile di vita ancora più alto per sé e per la sua famiglia. Ha una moglie, un'amante e due figli: Yuri e Vladimir. Quando quest'ultimo, pur essendo molto preparato e intelligente, non viene ammesso in un'importante scuola sovietica a causa delle raccomandazioni di persone più influenti, David giura a se stesso di compiere in breve tempo un salto decisivo nella scala sociale. Il caso Dickstein è la sua grande occasione.
  • Nik Bunin: è un uomo del KGB al servizio di Rostov. Ha un fratello criminale.
  • Piotr Tyrin: altro uomo al servizio di Rostov.
  • Kawash: è un agente arabo molto intelligente ma fortemente religioso. Proprio la sua fede nella Bibbia, in cui si parla degli ebrei come popolo eletto, lo spinge ad agire in favore di Israele contro la sua patria. Collabora con Pierre Borg.
  • Professor Stephen Ashford: è un insegnante di letteratura semitica all'Università di Oxford. Ha sposato una donna libanese, Eila, dalla quale ha avuto la sua unica figlia Suza. Ha delle idee filo-arabe e tiene contatti con Yasif Hassan.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura