Mossad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Istituto per l'intelligence
e servizi speciali
Logo del Mossad
Logo del Mossad
Descrizione generale
Attiva 1949 - oggi
Nazione Flag of Israel.svg Israele
Tipo Servizio segreto
Ruolo Garantire la sicurezza nazionale
Dimensione 1.200
Guarnigione/QG Tel-Aviv
Battaglie/guerre Operazione Collera di Dio
Sito internet http://www.mossad.gov.il
Parte di
Comandanti
Comandante attuale Tamir Pardo[1][2]

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Ha-Mossad le-Modi'in ule-Tafkidim Meyuchadim (in ebraico: המוסד למודיעין ולתפקידים מיוחדים ascolta[?·info], in italiano "Istituto per l'intelligence e servizi speciali"), conosciuto semplicemente come Mossad (quindi in italiano "Istituto"), è l'agenzia di intelligence ed un servizio segreto dello Stato di Israele che assolve al compito di studiare e prevenire, attraverso una fitta rete di informatori e operatori specializzati ed attraverso un'intensa attività di spionaggio, attività che possano compromettere la sicurezza nazionale israeliana.

Competenze[modifica | modifica sorgente]

Il Mossad opera nel campo della lotta al terrorismo (non solo di matrice islamica) e nell'ambito delle operazioni aventi come scopo la raccolta di informazioni segrete di interesse statale. Secondo alcuni osservatori sarebbe autorizzato ad atti da effettuare sotto copertura (incluse azioni paramilitari e omicidi).

L'agenzia provvede ad azioni di spionaggio, principalmente nei confronti delle nazioni e delle organizzazioni arabe presenti sul pianeta.

Altre agenzie di intelligence israeliane, da non confondere con il Mossad, sono lo Shabak (più spesso indicato come Shin Bet), competente per la sicurezza interna dello Stato, il controspionaggio e il servizio delle forze armate, l'Aman, responsabile per la raccolta e l'analisi delle informazioni a carattere militare.

Il Mossad è una delle agenzie di intelligence più famose e meglio considerate del mondo.

I suoi numerosi successi gli hanno infatti procurato una solida reputazione di efficienza, spesso ingigantita dai mass media. La notorietà dell'Istituto è tale che spesso le sue imprese sono oggetto di romanzi e film di spionaggio.

Un punto controverso concerne l'utilizzo di modalità operative che pare permettano - sia pure come extrema ratio - la commissione di gravi reati, come il sequestro di persona e l'omicidio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Venne fondato nel dicembre 1949 come "Istituto centrale di coordinamento" (Mossad, in ebraico significa, appunto, "istituto") su suggerimento di Reuven Shiloah al primo ministro David Ben-Gurion. Shiloah riteneva indispensabile l'esistenza di un servizio che si occupasse di coordinare i servizi di intelligence dell'esercito (AMAN), lo "Shabak" e il "dipartimento politico" del ministero degli esteri.

Nel marzo 1951, il Mossad fu ufficialmente riconosciuto come parte della struttura burocratica che assiste il Primo ministro, autorità a cui risponde direttamente. Si stima che i dipendenti del Mossad siano circa 1.200.

Il Mossad è ufficialmente un servizio "civile" e non utilizza i gradi militari. Nondimeno, dal momento che in Israele il servizio militare è obbligatorio per tutta la popolazione ebraica senza distinzioni di sesso, gran parte dei dipendenti lo hanno compiuto (spesso come ufficiali) e sono quindi anche soggetti ai non infrequenti richiami in servizio della riserva. Ciò nonostante si ritiene che arruoli anche presso l'esercito membri scelti per operazioni "delicate".

Dipartimenti[modifica | modifica sorgente]

Il quartier generale del Mossad è a Tel Aviv. Il servizio è diviso in diversi dipartimenti:

  • Il Dipartimento per la raccolta delle informazioni: il più importante; è responsabile delle operazioni di spionaggio.
  • Il Dipartimento di azione politica e relazioni diplomatiche: tiene i rapporti con i servizi d'informazione dei paesi amici e con i paesi che non hanno relazioni diplomatiche con Israele.
  • La Divisione Operazioni speciali (Metsada): responsabile delle attività paramilitari.
  • Il Dipartimento LAP (Lohama Psicologhit): cura la guerra psicologica, la propaganda e la disinformazione.
  • Il Dipartimento ricerche: analizza le informazioni ottenute con l'intelligence.
  • Il Dipartimento tecnologico: sviluppa le tecnologie che supportano le operazioni del servizio.

Si ritiene che altri dipartimenti siano tuttora segreti.

Operazioni del Mossad[modifica | modifica sorgente]

Operazioni riconosciute[modifica | modifica sorgente]

Il servizio segreto israeliano nel corso della sua storia ha portato a termine diverse e importanti missioni in ambito internazionale che ne hanno accresciuto la fama nel mondo. Eccone alcune:

  • Intercettazione del discorso (fino ad allora segreto) con cui Nikita Khruščёv denunciava i crimini di Stalin.
  • Individuazione e cattura del nazista Adolf Eichmann (1960).
  • Individuazione ed uccisione dell'ex aviatore lettone Herberts Cukurs, soprannominato "Il macellaio di Riga", ex membro del Commando Arājs autore di crimini contro l'umanità ai danni del popolo ebreo.
  • Operazione Damocle: sabotaggio del programma missilistico egiziano (1962/1964) tramite azioni terroristiche (pacchi bomba, agguati, sequestri di persona, omicidi) ai danni di scienziati tedeschi ex componenti del gruppo Von Braun. Nell'operazione fu implicato l'agente Wolfgang Lotz, ebreo tedesco emigrato ad Alessandria d'Egitto, ove si faceva passare per ex ufficiale nazista.
  • "Operazione Salomone": assistenza all'immigrazione degli Ebrei etìopi in Israele.
  • Eliminazione dei responsabili della strage di Monaco ai Giochi olimpici del 1972. Furono uccise 4 persone sospette, tutti politici, uno in Francia, uno in Italia e un'operazione malriuscita in Libano che raggiunse ugualmente lo scopo, l'operazione fu chiamata "Collera di Dio" e comprese l'omicidio mirato di 4 politici sospettati, di 22 persone probabilmente implicate nell'attentato di Monaco e la malriuscita dell'affare Lillehammer.
  • Affare Lillehammer, malriuscita operazione del 1973 nella città norvegese di Lillehammer dove si voleva uccidere il principale sospettato della strage di Monaco e probabile capo dell'organizzazione terroristica "Settembre nero", ma il Mossad fu efficacemente distratto da servizi nemici[non chiaro] e un innocente cameriere marocchino, colpevole solo di essere un sosia del bersaglio, fu quindi ucciso e i 6 agenti del Mossad coinvolti furono arrestati; il bersaglio era invece in Libano, sotto protezione politica.
  • Nel 1975 il principale bersaglio dell'operazione "Collera di Dio", probabile organizzatore della strage di Monaco e probabile capo di "Settembre nero," venne ucciso a Beirut da un'autobomba nel 1976.
  • Operazione Entebbe (Operation Yonatan): ebbe luogo nella notte tra il 3 luglio ed il 4 luglio 1976, nell'aeroporto dell'omonima città ugandese. L'operazione segreta fu decisa in seguito al dirottamento di un volo Air France con numerosi passeggeri israeliani.
  • Rapimento di Mordechai Vanunu in Italia nel 1986
  • Ricerca di informazioni sensibili sul reattore nucleare iracheno di Osiraq, poi distrutto da un raid dell'aviazione militare israeliana nel 1981.
  • Supporto informativo e logistico estero per operazioni militari in territorio esterno, come nel caso della Operazione Entebbe.
  • Tentativo di collocazione (nel febbraio 1998) di apparecchi di sorveglianza in un appartamento a Berna (Svizzera) occupato da un presunto terrorista di matrice islamica. La polizia elvetica, intervenuta su segnalazione di un vicino allarmato dal rumore, colse sul fatto 5 agenti israeliani. La gaffe costrinse il direttore Dani Yatom alle dimissioni.

Al Mossad si attribuiscono inoltre, ma senza riscontri:

L'11 maggio 2003 il quotidiano britannico Sunday Express pubblicò un articolo di Gordon Thomas, un giornalista molto vicino ai servizi del suo Paese, recante la notizia (non smentita) che il Mossad avrebbe inviato in Gran Bretagna quattro elementi del "kidon" ("baionetta", la squadra operativa responsabile delle operazioni paramilitari) con lo scopo esplicito di "eliminare terroristi islamici".

Operazioni attribuite[modifica | modifica sorgente]

Cronologia dei direttori del Mossad[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Melman, Yossi: Who is new Mossad chief Tamir Pardo http://www.haaretz.com/news/national/who-is-new-mossad-chief-tamir-pardo-1.327699 , Haaretz, 29 November 2010
  2. ^ (EN) Friling, Yonat: Israel’s New Head of Mossad, Foxnews, 29 novembre 2010, http://liveshots.blogs.foxnews.com/2010/11/29/israels-new-head-of-mossad/?test=latestnews

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (HE) , (EN) , (AR) , (RU) , (FA) Sito ufficiale È possibile fornire informazioni al Mossad in tutte le lingue; le informazioni verranno tradotte in ebraico ed analizzate.