Tre storie proibite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tre storie proibite
Paese di produzioneItalia
Anno1952
Durata100 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico
RegiaAugusto Genina
SoggettoAugusto Genina, Vitaliano Brancati, Ercole Patti, Mino Maccari, Ivo Perilli
SceneggiaturaAugusto Genina, Vitaliano Brancati, Ercole Patti, Mino Maccari, Ivo Perilli
ProduttoreRenato e Vittorio Bassoli per Electra Film
Distribuzione (Italia)Warner Bros
FotografiaG.R. Aldo
MontaggioGiancarlo Cappelli
MusicheAntonio Verretti
ScenografiaOreste Gargano
Interpreti e personaggi

Tre storie proibite è un film a episodi del 1952 diretto da Augusto Genina.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I tre episodi del film raccontano ciascuno le vicende di Renata, Anna Maria e Gianna, tre ragazze coinvolte nel crollo di una scala su cui si erano ammassate nell'attesa di un lavoro (episodio realmente accaduto che ispirò anche il film Roma ore 11 di Giuseppe De Santis)

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il Mereghetti. Dizionario dei film (1993): **

«Tre psicologie tormentate e contorte per cui la miseria da sfuggire [... è ...] quella intellettuale e morale della piccola e media borghesia.»

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema