Tre sorelle (agricoltura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Le tre sorelle sono rappresentate sul verso della moneta da 1 dollaro, dedicata ai popoli nativi americani.

La tecnica agricola mista di colture complementari, detta delle tre sorelle, rappresenta le tre principali colture praticate tradizionalmente da diverse etnie amerinde dell'America del Nord e di quella Centrale : la zucca, il mais ed il fagiolo (abitualmente il Phaseolus acutifolius o Phaseolus vulgaris)[1].

Tecniche di coltura[modifica | modifica wikitesto]

Il mais.
La zucca.

In una tecnica conosciuta come companion planting, le tre colture sono piantate insieme e vicine. Vengono preparate strisce di terra.[2] Ogni striscia è alta una trentina di centimetri e larga 50, ed i semi di mais vengono piantati al centro. In alcune zone dell'area Atlantica nordorientale, dove il terreno è povero, insieme ai semi viene sepolto anche pesce marcio, come fertilizzante supplementare.[3] Quando le piantine di granturco raggiungono i 15 cm di altezza, fagioli e zucche sono piantate attorno, alternando i due tipi di piante.

Il processo per lo sviluppo di queste conoscenze agricole ha avuto luogo nel corso di 5000-6500 anni. Le zucche sono state coltivate per prime 8000-10000 anni fa[4][5], poi il mais ed infine i fagioli.[6][7]

Le tre piante beneficiano l'una dell'altra. Il mais provvede una struttura su cui i fagioli possono arrampicarsi, eliminando la necessità di pali di sostegno. I fagioli creano i composti azotati per fertilizzare il suolo utilizzato dalle altre piante, e le zucche si estende sul terreno, bloccando la luce solare, ed aiutando a prevenire la crescita di erbacce. Le foglie di zucca funzionano acome un sistema "Pacciamatura vivente"", creando un microclima che trattiene l'umidità nel suolo.

Al mais mancano gli amminoacidi Lisina e triptofano, di cui il corpo umano ha bisogno, ma i fagioli li contengono entrambi e quindi granturco e fagioli insieme forniscono una dieta equilibrata.[6][7]

I nativi del Nord America sono noti per le variazioni apportate alle coltivazioni di tre sorelle.[8] Le milpa della Mesoamerica sono fattorie o orti che utilizzano la tecnica del companion planting su larga scala.[9]

Associazione zucca-fagiolo-maïs in una milpa.

Gli Anasazi erano noti per aver adottato questa struttura di orti in aree desertiche. I Tewa ed altre popolazioni del Sudovest degli Stati Uniti spesso includevano una "quarta sorella", la Cleome serrulata, conosciuta come "pianta delle api delle Montagne rocciose" ), che attira le api per aiutare l'impollinazione dei fagioli e delle zucche.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Paul H. Carlson, Deep Time and the Texas High Plains: History and Geology, Texas Tech University Press, pp. 71, ISBN 978-0-89672-553-9.
  2. ^ Jane Mt. Pleasant, 38, in John E. Staller, Robert H. Tykot, and Bruce F. Benz (a cura di), The science behind the Three Sisters mound system: An agronomic assessment of an indigenous agricultural system in the northeast, Histories of Maize: Multidisciplinary approaches to the prehistory, linguistics, biogeography, domestication, and evolution of maize, Amsterdam, Academic Press, 2006, pp. 529–537, ISBN 978-1-59874-496-5.
  3. ^ John Vivian, The Three Sisters, Mother Earth News, February–March 2001. URL consultato il 18 settembre 2013.
  4. ^ Cucurbitaceae--Fruits for Peons, Pilgrims, and Pharaohs, University of California at Los Angeles. URL consultato il 2 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2013).
  5. ^ Bruce D. Smith, The Initial Domestication of Cucurbita pepo in the Americas 10,000 Years Ago, in Science, Washington, DC, American Association for the Advancement of Science, May 1997, DOI:10.1126/science.276.5314.932.
  6. ^ a b Amanda J. Landon, The "How" of the Three Sisters: The Origins of Agriculture in Mesoamerica and the Human Niche, in Nebraska Anthropologist, Lincoln, NE, University of Nebraska-Lincoln, 2008, pp. 110–124.
  7. ^ a b G. H. S. Bushnell, The Beginning and Growth of Agriculture in Mexico, in Philosophical Transactions of the Royal Society of London, vol. 275, nº 936, London, Royal Society of London, 1976, pp. 117–120, DOI:10.1098/rstb.1976.0074.
  8. ^ Gilbert Wilson, Agriculture of the Hidatsa Indians: An Indian Interpretation, Gloucestershire, Dodo Press, 1917, pp. 25, ISBN 978-1-4099-4233-7.
  9. ^ Charles Mann, 1491: New Revelations of the Americas Before Columbus, New York, Vintage Books, 2005, pp. 220–221, ISBN 978-1-4000-3205-1.
  10. ^ Toby Hemenway, Gaia's Garden: A Guide to Home-Scale Permaculture, White River Junction, VT, Chelsea Green Publishing, 2000, p. 149, ISBN 1-890132-52-7.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]