Trasporti in Etiopia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Questa voce raccoglie le principali tipologie di trasporti in Etiopia.

Etiopia: carta geopolitica con rete stradale e ferroviaria

Trasporti su rotaia[modifica | modifica wikitesto]

Reti ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

In totale: 681 km, appartenenti alla parte etiopica della ferrovia Addis Abeba-Gibuti, tutta con scartamento ridotto di 1000 mm e, al momento, sotto controllo congiunto di Etiopia e Gibuti, anche se trattative in corso tenderebbero alla privatizzazione (dati 1998).

In questi ultimi anni il governo etiope ha programmato la costruzione di una nuova rete ferroviaria in tutto il paese. La Addis Abeba-Gibuti è in fase di riammodernamento e ne è prevista l'apertura nel 2016.[1]

In futuro ci saranno altre tratte di nuova costruzione: la Macallè-Auasc, i cui lavori sono già iniziati e che sarà collegata con una fermata alla Addis Abeba-Gibuti. La seconda tratta è la Macallè-Weldia, la China Communications Construction Company e La finanziatrice e la Exim Bank of Cina e l'impresa costruttrice con un costo 1,5 miliardi di dollari. La terza linea è Weldia ad Auasc, l'impresa costrutrice è la Yapi Merkezi e i finanziatori la Türk Eximbank, Export Credit Consiglio della Danimarca, e Swiss Export Insurance Risk con un costo complessivo di 1,7 miliardi di dollari. La quarta tratta è l'Addis abeba a Badele finanziata da Development Bank brasiliano e l'impresa è Andrade Gutierrez i lavori sono iniziati nel maggio 2015. La quinta ferrovia è la Weldia a Tanjura che collegherà Addis Abeba con il nuovo porto di Tanjura a Gibuti. La tratta Macalle ad Auasc a Weldia è progettata però i lavori ancora non sono iniziati.[2]

Reti metropolitane[modifica | modifica wikitesto]

Non esistono sistemi di metropolitana in Etiopia.

Reti tranviarie[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio tranviario è presente ad Addis Abeba (inaugurato nel 2015)[3][4].

Trasporti su strada[modifica | modifica wikitesto]

ET Afar asv2018-01 img93 way to Ertale.jpg

Rete stradale[modifica | modifica wikitesto]

In totale: 33.297 km (dati 2002)

  • asfaltate: 3.789 km
  • brecciate: 27.782 km
  • altre: 1.726 km.

Reti filoviarie[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente in Etiopia non esistono filobus.

Autolinee[modifica | modifica wikitesto]

Nella capitale, Addis Abeba, ed in altre zone abitate dell'Etiopia, operano aziende pubbliche e private che gestiscono i trasporti urbani, suburbani ed interurbani esercitati con autobus.

Porti e scali[modifica | modifica wikitesto]

La nazione non ha sbocchi sul mare. Dopo la guerra con l'Eritrea, l'Etiopia ha impiegato il porto di Gibuti, anziché quelli eritrei di Assab e Massaua. Inoltre, il completamento della strada di collegamento Matema-Gedariff ha favorito il raggiungimento dei porti sudanesi sul Mar Rosso.

Trasporti aerei[modifica | modifica wikitesto]

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

In totale: 82 (dati 2003)

a) con piste di rullaggio pavimentate: 14

  • oltre 3047 m: 3
  • da 2438 a 3047 m: 5
  • da 1524 a 2437 m: 5
  • da 914 a 1523 m: 1
  • sotto 914 m: 0

b) con piste di rullaggio non pavimentate: 68

  • oltre 3047 m: 3
  • da 2438 a 3047 m: 2
  • da 1524 a 2437 m: 13
  • da 914 a 1523 m: 27
  • sotto 914 m: 23.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ethiopia says new railway to Djibouti to start in early 2016 | Reuters, su reuters.com. URL consultato il 5 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2015).
  2. ^ GCR - - Ethiopia steams ahead with vision for a modern national rail network
  3. ^ Ethiopia: Addis Light Railway to Go Operational Next Month - allAfrica.com
  4. ^ (EN) Addis Light Rail Progress, in Railways Africa, 2 October 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]