Rete tranviaria di Addis Abeba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rete tranviaria di Addis Abeba
Servizio di trasporto pubblico
Addis Ababa Light Rail vehicle, March 2015.jpg
Tipo rete tranviaria urbana
Stati Etiopia Etiopia
Città Addis Abeba
Apertura 2015
Linee impiegate 2
Lunghezza 31,6 km
Tracciato della linea
Trasporto pubblico

La rete tranviaria di Addis Abeba (in amarico የአዲስ አበባ ቀላል ባቡር, Ye Addis Abeba Qelal Babur) è un sistema tranviario in servizio ad Addis Abeba, capitale dell'Etiopia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La prima linea, lunga 17,4 km, è stata inaugurata in prossimità del Meskel (festa religiosa ortodossa etiope) nel settembre 2015[1]. Questa comprende un tratto che ha ai capi le zone industriali periferiche e il centro cittadino (tradizionalmente ubicato in piazza Meskel), mentre un'altra linea di direzione est-ovest risulta in costruzione. La totale lunghezza delle linee sarà di 31,6 km e i convogli sono in grado di raggiungere i 70 km/h.

La linea è stata il frutto di una joint venture della statale Ethiopian Railways Corporation e la China Railways Limited. La Ethiopian Railways Corp. attuò il progetto, che prevede linee elettrificate a doppie corsie, dopo aver ottenuto un finanziamento di mezzo miliardo di dollari dalla Exim Bank of China. La linea è stata completata nel febbraio 2015, periodo al quale seguirono numerosi test, fino al settembre 2015.

A regime l'infrastruttura sarà strutturata su due linee: una, di 16,9 km in direzione nord-sud, toccherà Menelik Square, Merkato, Lideta, Legehar, piazza Meskel, Gotera e Kaliti (dove avviene l'interscambio con la ferrovia Addis Abeba-Gibuti); l'altra, da 17,4 km in direzione est-ovest, partirà dal villaggio di Ayat ed arriverà a Tor Hailoch passando da Megenagna, Legehar e piazza Messico; le due linee avranno un tratto comune di 2,7 km tra Lideta e piazza Meskel. la rete comprenderà dunque 39 stazioni sulle due linee; ogni treno può trasportare 286 passeggeri con il transito di 15.000 passeggeri per ogni direzione e 60.000 nelle quattro direzioni. Il progetto prevede inoltre per il futuro una estensione del tracciato in tutte e quattro le direzioni.

La tratta prevede una tariffa di 6 birr (pari a 22 centesimi di euro; l'esiguo costo permette anche alle fasce più basse della popolazione di accedere al servizio). A causa della forte presenza cristiana in Etiopia (il 67% della popolazione ad Addis Abeba appartiene alla tradizionale chiesa ortodossa etiope, mentre vi è una consistente parte della popolazione, il 20%, che aderisce al protestantesimo di origine europea) non sono presenti carrozze per sole donne, fatto senza precedenti in Africa.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sub-Saharan Africa gets its first metro, in The Economist, 17 settembre 2015. URL consultato il 23 settembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]