Rete tranviaria di Addis Abeba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rete tranviaria di Addis Abeba
Servizio di trasporto pubblico
ET Addis asv2018-01 img07 Light Rail.jpg
Tipo rete tranviaria urbana
Stati Etiopia Etiopia
Città Addis Abeba
Apertura 2015
Linee impiegate 2
Lunghezza 31,6 km
Tracciato della linea
Trasporto pubblico

La rete tranviaria di Addis Abeba (in amarico የአዲስ አበባ ቀላል ባቡር, Ye Addis Abeba Qelal Babur) è un sistema tranviario in servizio ad Addis Abeba, capitale dell'Etiopia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La prima linea, lunga 17,4 km, è stata inaugurata in prossimità del Meskel (festa religiosa ortodossa etiope) nel settembre 2015[1]. Questa comprende un tratto che ha ai capi le zone industriali periferiche e il centro cittadino (tradizionalmente ubicato in piazza Meskel), mentre un'altra linea di direzione est-ovest risulta in costruzione. La totale lunghezza delle linee sarà di 31,6 km e i convogli sono in grado di raggiungere i 70 km/h.

La linea è stata il frutto di una joint venture della statale Ethiopian Railways Corporation e la China Railways Limited. La Ethiopian Railways Corp. attuò il progetto, che prevede linee elettrificate a doppie corsie, dopo aver ottenuto un finanziamento di mezzo miliardo di dollari dalla Exim Bank of China. La linea è stata completata nel febbraio 2015, periodo al quale seguirono numerosi test, fino al settembre 2015.

A regime l'infrastruttura sarà strutturata su due linee: una, di 16,9 km in direzione nord-sud, toccherà Menelik Square, Merkato, Lideta, Legehar, piazza Meskel, Gotera e Kaliti (dove avviene l'interscambio con la ferrovia Addis Abeba-Gibuti); l'altra, da 17,4 km in direzione est-ovest, partirà dal villaggio di Ayat ed arriverà a Tor Hailoch passando da Megenagna, Legehar e piazza Messico; le due linee avranno un tratto comune di 2,7 km tra Lideta e piazza Meskel. la rete comprenderà dunque 39 stazioni sulle due linee; ogni treno può trasportare 286 passeggeri con il transito di 15.000 passeggeri per ogni direzione e 60.000 nelle quattro direzioni. Il progetto prevede inoltre per il futuro una estensione del tracciato in tutte e quattro le direzioni.

La tratta prevede una tariffa di 6 birr (pari a 22 centesimi di euro; l'esiguo costo permette anche alle fasce più basse della popolazione di accedere al servizio).

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sub-Saharan Africa gets its first metro, in The Economist, 17 settembre 2015. URL consultato il 23 settembre 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]