Toumaï Air Tchad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toumaï Air Tchad
الخطوط الجوية التشادية توماي
StatoCiad Ciad
Fondazione2004
Sede principaleN'Djamena
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Compagnia aerea charter
Codice IATA9D
Codice ICAOTHE
Indicativo di chiamataTOUMAI AIR
Primo volo2004
HubAeroporto di N'Djamena-Hassan Djamous
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Toumaï Air Tchad, in arabo: الخطوط الجوية التشادية توماي‎, è una compagnia aerea ciadiana con sede a N'Djamena, compagnia di bandiera dello stato dell'Africa Occidentale. Pur se formalmente attiva, dal 2013 opera esclusivamente voli charter.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 2004, Toumaï Air Tchad fu membro dell'International Air Transport Association (IATA).

Pur se formalmente attiva, la compagnia è stata al centro di un'investigazione da parte dell'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile (ICAO) che ha avuto come effetto la sospensione da parte dell'Autorité de l'Aviation civile du Tchad (ADAC) del certificato per il trasporto aereo dal 6 luglio 2012.[1]

Tuttavia, nel settembre 2013, date le richieste per l'espletamento dell'hajj, il pellegrinaggio islamico canonico a La Mecca e nelle sue prossimità, da parte dei fedeli ciadiani, ha ottenuto di operare limitatamente a voli charter con un Boeing 737-300 ex-Georgian Star International dal proprio Hub, l'Aeroporto di N'Djamena-Hassan Djamous, con destinazione Aeroporto Internazionale di Medina-Principe Muhammad bin Abd al-Aziz, velivolo che venne affiancato da un Boeing 747-200 in leasing per la durata del pellegrinaggio.[2]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

All'aprile 2012 la flotta Toumaï Air Tchad era composta dai seguenti aeromobili:

Flotta Toumaï Air Tchad
Aereo In servizio Ordini Passeggeri Note
Boeing 737-200 Advanced 1 in leasing da Aviogenex
Boeing 737-200C 1 Operato da Aero Africa
Fokker F28 1
Totale 3 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Madjiasra Nako, Toumaï Air Tchad clouée au sol, su JeuneAfrique.com, 6 luglio 2012. URL consultato il 7 settembre 2015.
  2. ^ (EN) Toumaï Air Tchad resumes limited operations, su ch-aviation.com, 30 settembre 2013. URL consultato il 7 settembre 2015.