Tor des Géants

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un momento del Tor des Géants, il Gran Paradiso sullo sfondo.

Il Tor des Géants (Giro dei giganti in patois valdostano) è una gara di trail ultra xlong che si svolge in Valle d'Aosta nel mese di settembre.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

Non è competitiva e prevede premi per tutti i partecipanti che portino a termine il percorso. La gara, che attraversa il territorio di 34 comuni ed è considerata "il trail più duro al mondo"[1], percorre i sentieri delle Alte vie della regione con partenza ed arrivo a Courmayeur.

La prova si svolge in una sola tappa, a velocità libera e in un tempo limite di 150 ore, in regime di semi-autosufficienza con l'atleta che deve portare con sé l'indispensabile per la sussistenza e può rifornirsi unicamente presso dei punti di assistenza prestabiliti. Il numero massimo di partecipanti per motivi di organizzazione e di sicurezza è stato fissato a 750 atleti, anche se per l'edizione 2015 le richieste di partecipazione sono state 2291[2]. Dall'edizione 2014 sono stati introdotti i commissari di gara per evitare tagli del percorso e situazioni di pericolo[3].

Dall'edizione 2017 è stato introdotto un servizio di geolocalizzazione tramite GPS che mostra, per ogni corridore, sul sito ufficiale del Tor des Géants[4] diverse informazioni: la posizione in classifica generale, la velocità media, i chilometri e il dislivello positivo percorsi. Vengono inoltre mostrati tutti i tempi di passaggio in punti predefiniti sul percorso (corrispondenti a rifugi o comuni attraversati), l'ora di entrata e quella di uscita dalle basi vita e la previsione di arrivo al punto successivo.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Il tracciato, un anello che misura circa 330 km per un totale di 24.000 metri di dislivello positivo, segue dapprima l'Alta via della Valle d'Aosta n. 2 in direzione della bassa Valle e fa ritorno a Courmayeur per l'Alta via della Valle d'Aosta n. 1 ripercorrendo i sentieri ai piedi di alcuni tra i più importanti 4000 delle Alpi ed attraversando il parco nazionale del Gran Paradiso e il parco regionale del Mont Avic[5]. Il percorso attraversa 25 colli oltre i 2000 metri, 30 laghi ed è compreso tra un'altitudine di 300 metri ad una di 3300 metri[6]. Lungo il percorso sono previsti più di quaranta punti di ristoro, riposo e soccorso, oltre a sette basi d'accoglienza di maggior dimensione (basi vita) che dividono il percorso in sette settori:

Settore Numero Nome Chilometri Dislivello + (m) Dislivello - (m)
1 Courmayeur > Valgrisenche 48,606 3750 3295
2 Valgrisenche > Cogne 53,535 4137 4268
3 Cogne > Donnas 46,595 1383 2600
4 Donnas > Gressoney-Saint-Jean 53,542 4384 3585
5 Gressoney-Saint-Jean > Valtournenche 36,018 2749 2676
6 Valtournenche > Ollomont 44,161 3404 3534
7 Ollomont > Courmayeur 49,081 2905 3104
# Totale 331,538 22712 23062

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Maschile 2010
# Corridore Categoria Tempo
1 Italia Ulrich Gross Seniores 80h27'23"
2 Spagna Salvador Calvo Redondo Veterani 2 86h47'54"
3 Francia Guillaume Millet Veterani 1 87h17'37"
Femminile 2010
# Corridore Categoria Tempo
1 Italia Annemarie Gross Veterani 1 91h19'13"
2 Germania Julia Boettger Seniores 100h03'51"
3 Francia Corinne Favre Seniores 114h40'37"
Maschile 2011
# Corridore Categoria Tempo
1 Svizzera Jules-Henri Gabioud Sen 1 79h58'26"
2 Francia Christophe Le Saux Sen 2 84h09'46"
3 Spagna Pablo Criado Toca Sen 2 89h43'07"
Femminile 2011
# Corridore Categoria Tempo
1 Italia Annemarie Gross Veterani 1 91h28'31"
2 Italia Patrizia Pensa Veterani 1 102h25'42"
3 Italia Giuliana Arrigoni Veterani 1 102h26'05"
Maschile 2012
# Corridore Tempo effettivo Tempo ricalcolato
1 Spagna Oscar Perez 75h56'31 75h56'31"
2 Francia Grégoire Millet 78h50'03" 78h50'03"
3 Francia Christophe Le Saux 80h14'14" 80h14'14"
Femminile 2012
# Corridore Tempo effettivo Tempo ricalcolato
1 Italia Francesca Canepa 99h13'56" 85h33'56"
2 Italia Sonia Glarey 104h45'54" 96h59'54"
3 Italia Patrizia Pensa 106h00'15" 97h06'15"
Maschile 2013
# Corridore Posizione Tempo
1 Spagna Iker Karrera 1 70h04'15"
2 Spagna Oscar Perez 2 70h29'41"
3 Italia Franco Collé 3 72h05'23"
Femminile 2013
# Corridore Posizione Tempo
1 Italia Francesca Canepa 15 88h12'17"
2 Spagna Nerea Martinez Urruzola 20 91h01'42"
3 Italia Emanuela Scilla Tonetti 25 94h45'59"
Maschile 2014
# Corridore Posizione Tempo
1 Italia Franco Collé 1 71h49'10"
2 Stati Uniti Nickademus Hollon 2 76h29'38"
3 Francia Antoine Guillon 3 79h02'29"
Femminile 2014
# Corridore Posizione Tempo
1 Francia Emilie Lecomte 9 85h53'14"
2 Italia Lisa Borzani 22 94h43'46"
3 Svizzera Denise Zimmermann 32 98h27'16"
Maschile 2015
# Corridore Posizione Tempo
1 Francia Patrick Bohard 1 80h20'35"
2 Italia Gianluca Galeati 2 80h44'34"
3 Francia Christphe Le Saux 3 81h19'25"
Femminile 2015
# Corridore Tempo Base di arrivo
1 Svizzera Denise Zimmermenn 79h12'35 Ollomont Out
2 Italia Lisa Borzani 80h16'24 Ollomont Out
3 Italia Marina Plavan 85h55'00 Ollomont In
Maschile 2016
# Corridore Posizione Tempo
1 Italia Oliviero Bosatelli 1 75h10'22"
2 Spagna Oscar Perez Lopez 2 81h14'50"
3 Spagna Pablo Criado Toca 3 83h40'10"
Femminile 2016
# Corridore Posizione Tempo
1 Italia Lisa Borzani 7 91h09'44"
2 Canada Stephanie Case 14 98h15'27"
3 Francia Maria Semerjian 19 100h18'42"

Impatto mediatico[modifica | modifica wikitesto]

La gara ha avuto una rilevante copertura mediatica sia sulle trasmissioni e sulla stampa generalista[7][8][9][10] sia sui media specializzati nei settori del podismo, dell'escursionismo e dell'alpinismo. Per esempio Meridiani Montagna, una delle riviste di riferimento per gli appassionati, ha dedicato alla preparazione della gara un ampio articolo del proprio numero del maggio 2010.[11]

Tot Dret[modifica | modifica wikitesto]

Nell’ambito del Tor des Géants, dall’edizione 2017, viene organizzato un trail chiamato Tot Dret. Il nome (che in patois valdostano significa “tutto dritto”) allude al fatto che rispetto al Tor, nel quale si può individuare un percorso di andata (l’Alta via della Valle d'Aosta n. 2) e uno di ritorno (l'Alta via della Valle d'Aosta n. 1), nel Tot Dret si percorre solo l’Alta via della Valle d'Aosta n. 1 quindi può definirsi “tutto dritto” con partenza da Gressoney-Saint-Jean e arrivo a Courmayeur. Il tracciato è lungo 130 chilometri con un dislivello positivo di 12000 metri. Lungo il percorso sono situati diversi punti ristoro (ogni 7/10km) e una base vita ad Ollomont. Sempre come il Tor, si svolge in una sola tappa, velocità libera, in un tempo limitato pari a 38 ore, in regime di semi-autosufficienza[12].

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tor des Géants
  2. ^ Iscritti 2015 Tor des Géants
  3. ^ Commissari di gara
  4. ^ Live timing atleti
  5. ^ Percorso del Tor des Géants
  6. ^ Descrizione percorso
  7. ^ Trail, corsa sui monti valdostani, su Rai Sport del 12-09-2009 (consultato nel settembre 2010)
  8. ^ Il Viaggiatore, programma del 12-09-2010 su Radio Rai; trasmissione on-line su www.radio.rai.it (consultato nel settembre 2010)
  9. ^ La gara tra le stelle : maratona di 330 chilometri in montagna; Corriere della Sera del 15-9-2010
  10. ^ Tor des Geants, la maratona a un campione molto Gross , su Sky Sport 24, 17-9-2010; trasmissione on-line su sport.sky.it (consultato nel settembre 2010)
  11. ^ Meridiani Montagne - Valle d'Aosta Grandi Vie, n° 44, maggio 2010; Editore: Domus
  12. ^ Regolamento Tot Dret

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]