Parco naturale del Mont Avic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°39′54″N 7°36′07.2″E / 45.665°N 7.602°E45.665; 7.602

Parco naturale Mont Avic
ParcoMonteAvic1.jpg
Tipo di area Parco Naturale
Codice WDPA 32694
Codice EUAP EUAP0239
Class. internaz. Categoria IUCN V: paesaggio terrestre/marino protetto
Stati Italia Italia
Regioni Valle d'Aosta Valle d'Aosta
Comuni Champdepraz
Champorcher
Issogne
Verrès
Superficie a terra 5.747 ha
Provvedimenti istitutivi LR 66, 19.10.89 - D.C.R. 3106/XI, 19.03.03
Gestore Ente Parco Naturale Mont Avic
Mappa di localizzazione
Sito istituzionale

Il Parco Naturale del Mont Avic (in francese, Parc naturel du Mont-Avic) è un parco naturale della Valle d'Aosta e ha una superficie di oltre 5.747 ettari. Fu il primo Parco naturale regionale della regione, dopo il Parco Nazionale del Gran Paradiso, creato nel 1989 ed ampliato nel 2003, è esteso tra il vallone di Champdepraz e la Valle di Champorcher, solcato dal torrente Chalamy, in posizione appartata rispetto alle grandi rotte turistiche valdostane. Le alte vette aguzze dei monti Avic (3003 metri), Iberta e Glacier (oltre i 3185 metri) separano il vallone di Champdepraz dalla valle di Champorcher.

Nel parco è presente la più estesa foresta di pini uncinati (Pinus mugo subsp. uncinata) della Valle d'Aosta: oltre 980 ettari.

I sentieri del Parco[modifica | modifica wikitesto]

il sentiero che sale da Champorcher

Diversi sono i sentieri del parco: il più frequentato è quello che parte dalla valle di Champorcher ed attraverso il Colle del Lago Bianco (Col du lac blanc) scende nel Vallone di Champdepraz, con in sfondo il Cervino e il Monte Rosa, tocca il Lago Bianco (lac Blanc), affiancato dal Rifugio Barbustel (2200 metri), ed il Lago Cornuto (Lac Cornu) per raggiungere poi il Gran Lago (Grand Lac), il più esteso lago naturale della Valle d'Aosta; percorrendo invece la Valle di Champorcher si può raggiungere il lago Miserin (22 ettari) a 2576 metri di quota, e, lungo l'antica strada di caccia dei Savoia, la Finestra di Champorcher, valico situato a 2826 metri di quota, che permette l'accesso in val di Cogne.

Esistono altri sentieri che partono dalle frazioni di Chevrère e di Veulla (capoluogo) di Champdepraz, a quota 1300 metri, e toccano altri laghi, altre foreste e alcune testimonianze di attività minerarie del passato.

Gestione[modifica | modifica wikitesto]

Il centro visite di Champorcher

Il parco ha una gestione ambientale verificata ed è il primo parco in Europa ad aderire all'EMAS.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: Sito ufficiale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Daclon C.M., Champdepraz e Mont Avic, Maggioli, Rimini, 1998.
  • Andrighetto R. et al., Parco Mont Avic - Natura, storia, itinerari, Kosmos, 1995.
  • Bocca M., Gli uccelli del Parco Naturale Mont Avic, Ente Parco Naturale Mont Avic, 2002.
  • Bovio M. e Broglio M., La flora del Parco Naturale Mont Avic, Ente Parco Naturale Mont Avic, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Valle d'Aosta Portale Valle d'Aosta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Valle d'Aosta