Tom Verlaine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tom Verlaine
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereNew wave
Punk rock
Periodo di attività musicale1975 – in attività
GruppiTelevision
Neon Boys
Album pubblicati10
Studio9
Live0
Raccolte1

« Il suono della chitarra di Tom Verlaine fa pensare all'urlo di mille uccelli. »

(Patti Smith[1])

Tom Verlaine, nome d'arte di Thomas Miller (Morristown, 13 dicembre 1949), è un chitarrista, cantante e compositore statunitense.

Chitarrista innovativo e sperimentale[2][3], grazie al suo operato con i Television è considerato uno dei musicisti fondamentali nella fase di passaggio tra punk rock e new wave.[4][5][6][7]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cambiò il suo vero nome, Thomas Miller, ispirandosi da un lato al poeta francese Paul Verlaine, dall'altro a Bob Dylan, che aveva a sua volta assunto uno pseudonimo.

Inizialmente influenzato da John Coltrane, Tom Verlaine diede vita, con l'amico Richard Hell, al gruppo dei Neon Boys.[8] In seguito, con il bassista Fred Smith in sostituzione di Hell, si stabilizzò il gruppo dei Television, eredi delle sonorità dei Velvet Underground[5], di cui si ricorda soprattutto l'epocale album Marquee Moon del 1977, considerato una pietra miliare della neonata new wave.[1][6]

Dopo lo scioglimento dei Television, Tom Verlaine si dedicò ad una carriera solista, con una serie di album tra i quali l'esordio omonimo del 1979, Words from the Front del 1982 e Flashlight (1987) che hanno ottenuto buoni apprezzamenti dalla critica musicale.[9][10]

Nel 1992 partecipa alla reunion dei Television.

Nel 1996 pubblica la raccolta, A Miller's Tale / A Tom Verlaine Anthology che riassume in larga parte il suo percorso da solista.

Nel 2006 ritorna con due nuovi lavori per la Thrill Jockey Records, Around e Songs And Other Things.[11]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Television § Discografia.

Album solista[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1981 - Always
  • 1982 - Postcard from Waterloo
  • 1984 - Let Go the Mansion
  • 1984 - Five Miles of You
  • 1987 - A Town Called Walker
  • 1987 - Cry Mercy, Judge
  • 1987 - The Funniest Thing
  • 1989 - Shimmer
  • 1990 - Kaleidoscopin

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54334084 · ISNI (EN0000 0000 5514 5582 · LCCN (ENn88045093 · GND (DE13454661X · BNF (FRcb13900809f (data)