Tethyshadros insularis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tethyshadros
Stato di conservazione: Fossile
Tethyshadros NT.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Superordine Dinosauria
Ordine Ornithischia
Sottordine Ornithopoda
Infraordine Iguanodontia
Superfamiglia Hadrosauroidea
Genere Tethyshadros
Specie T. insularis

Il tetisadro (Tethyshadros insularis) è un dinosauro erbivoro, appartenente agli ornitopodi. Visse nel Cretaceo superiore (Maastrichtiano, circa 70 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati in Italia, nella località fossilifera Villaggio del Pescatore, vicino a Trieste.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Lungo circa 4 metri, questo animale per molti versi era affine agli adrosauridi, i grandi dinosauri erbivori che nel Cretaceo superiore si diffusero nelle pianure di Nordamerica e Asia. Tuttavia, molte caratteristiche lo avvicinavano al ben noto Iguanodon, e altre ancora lo distinguevano da ogni altro ornitopode. La testa, allungata e simile a quella di un cavallo, era simile a quella di Iguanodon, ma possedeva un curioso becco dotato di numerose punte che sporgevano in avanti, diverso da quello di qualunque altro ornitopode. Gli arti, invece, sono molto simili a quelli degli adrosauri nordamericani. Le zampe anteriori, tuttavia, erano caratterizzate da una mano a tre dita (invece che a quattro dei tipici adrosauri) la cui mobilità era molto ridotta. Gli arti posteriori erano molto allungati e la tibia era più lunga rispetto al femore; questa caratteristica è tipica degli animali corridori. Anche la coda era notevolmente diversa da quella degli adrosauri tipici, e terminava in una sorta di frusta.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

La morfologia della testa e dello scheletro postcranico indicano che Tethyshadros era un ornitopode evoluto, appartenente al gruppo degli adrosauroidi (Hadrosauroidea). Il miscuglio di caratteristiche antiquate ed evolute di questo animale, però, impedisce di classificarlo come un vero e proprio adrosauride. È possibile che Tethyshadros facesse parte di una radiazione di adrosauroidi immigrati dall'Asia, arrivati nelle isole europee tramite island hopping.

Scheletro di Tethyshadros

Significato dei fossili[modifica | modifica sorgente]

Le ridotte dimensioni di Tethyshadros (così come di un'altra forma simile, Telmatosaurus), fanno pensare che questi animali fossero un esempio di nanismo insulare. Diversamente dagli adrosauri del Nordamerica e dell'Asia che popolavano ampie zone continentali, Tethyshadros viveva su un'isola piuttosto piccola (grande più o meno come Cuba) e da poco emersa dal mare, situata nella parte occidentale dell'oceano Tetide. A quell'epoca, l’Europa meridionale, centrale ed occidentale erano un arcipelago di isole situato a latitudini subtropicali. Lo strano aspetto di Tethyshadros potrebbe essere causato anche dal fatto che viveva su di un'isola: gli animali insulari sviluppano spesso caratteristiche insolite, dal momento che l'evoluzione è più veloce sulle isole.

Stile di vita[modifica | modifica sorgente]

La morfologia di Tethyshadros indica che questo animale si spostava principalmente a quattro zampe: le mani, in particolare, erano strutturate in modo tale da sorreggere il peso del corpo ed erano talmente rigide da non poter essere utilizzate per afferrare il cibo. Il tetisadro potrebbe essere stato un animale corridore, come sembrerebbe indicato da alcune caratteristiche delle zampe e della coda. Probabilmente gruppi di individui percorrevano le zone dell'isola vicino all'acqua, cibandosi di piante terrestri. Tethyshadros condivideva l'habitat con tartarughe, piccoli coccodrilli (Acynodon adriaticus) e dinosauri carnivori (noti attraverso denti).

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dalla Vecchia, F. M. (2009). "Tethyshadros insularis, a new hadrosauroid dinosaur (Ornithischia) from the Upper Cretaceous of Italy". Journal of Vertebrate Paleontology 29 (4): 1100–1116.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]