Tessa (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tessa è un nome proprio di persona italiano femminile[1][2].

Varianti in altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un nome medievale, risultante dall'aferesi di "Contessa" (vocabolo che era usato come nome proprio a quei tempi, assieme al maschile "Conte")[1][2].

Venne portato da alcuni personaggi storici (ad esempio Tessa de Portinari, fondatrice delle Oblate ospedaliere[1], e Tessa Donati, madre di Corso, Forese e Piccarda, citati da Dante nella Divina Commedia[4]), ed è attestato anche in letteratura (così si chiamano le mogli di Calandrino e di Gianni Lotteringhi nel Decameron)[1][2]. Il suo uso attuale, però, è scarsissimo[1]; è stato in parte ripreso come prestito dalla lingua inglese, dove costituisce un ipocoristico del nome Teresa[1][3][5].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

Il nome è adespota, in quanto non portato da alcuna santa, quindi l'onomastico ricorre il 1º novembre, in occasione di Ognissanti (o in concomitanza di quello di Teresa, nei casi in cui sia derivato da tale nome).

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Variante Tess[modifica | modifica wikitesto]

Il nome nelle arti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f La Stella T., p. 347.
  2. ^ a b c Burgio, p. 331.
  3. ^ a b c d (EN) Tessa, su Behind the Name. URL consultato il 7 marzo 2017.
  4. ^ Tessa, su Treccani.it. URL consultato il 7 marzo 2017.
  5. ^ (DE) Tessa, su vorname.com. URL consultato il 17 luglio 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi