Shadowhunters - Le origini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo italiano della serie

Shadowhunters - Le origini (The Infernal Devices), dal 6 settembre 2016 in Italia divenuta The Infernal Devices - Shadowhunters, è una saga di romanzi urban fantasy, scritta da Cassandra Clare e ambientata nella Londra vittoriana. La storia racconta le vicende della sedicenne orfana Tessa Gray, arrivata da New York per cercare suo fratello.

I libri[modifica | modifica wikitesto]

Shadowhunters - Le origini. L'angelo[modifica | modifica wikitesto]

Maggio 1878. Dopo la morte della zia Harriet, l'orfana sedicenne Tessa Gray si trasferisce da New York a Londra per vivere con il fratello maggiore Nate, trasferitosi qualche anno prima lì per lavoro. Una volta sbarcata, la ragazza viene prelevata dalla signorina Dark e dalla signorina Black, le Sorelle Oscure, che la rinchiudono e minacciano di uccidere Nate se Tessa non farà quello che vogliono loro.

Durante la prigionia, la ragazza scopre di avere il potere di trasformarsi in chiunque voglia solo toccando un oggetto appartenuto a quella persona.

Sei settimane dopo, la sera in cui Tessa dovrebbe essere consegnata come sposa al misterioso Magister, il capo delle Sorelle Oscure, un ragazzo di nome William Herondale irrompe nella casa-prigione e la libera: Will è uno Shadowhunter, un Nephilim che si occupa di proteggere gli esseri umani (mondani) dai demoni e dai Nascosti (ovvero esseri parzialmente soprannaturali come streghe, vampiri, lupi mannari e fate) e che ha trovato per caso Tessa mentre indagava sulla morte di una ragazza.

Will porta Tessa alla sede degli Shadowhunter, l'Istituto di Londra diretto da Charlotte Branwell e da suo marito Henry. Qui, la ragazza conosce Jem Carstairs (Cacciatore), con il quale instaura una bella amicizia, Jessamine Lovelace (altra Cacciatrice) e Sophie Collins (cameriera dell'Istituto), inoltre offre le informazioni in suo possesso riguardo alle Sorelle Oscure in cambio di aiuto nel ritrovare il fratello Nate.

Axel Mortmain, datore di lavoro di Nate a conoscenza dell'esistenza degli Shadowhunter e dei Nascosti, confessa a Charlotte ed Henry che il ragazzo si è licenziato per andare a lavorare per De Quincey, capo di un potente clan di vampiri e alto membro del Pandemonium Club, un'organizzazione di mondani interessati alle arti magiche, e che lo stesso De Quincey è il Magister.

Durante una festa a casa del vampiro, alla quale Tessa si presenta sotto mentite spoglie insieme a Will, i Cacciatori scoprono che De Quincey sta costruendo degli automi (congegni meccanici dalle fattezze umane) ai quali legare energia demoniaca, per creare un suo personale esercito. Nel massacro che segue, il vampiro De Quincey riesce a scappare, ma Tessa ritrova Nate e lo porta all'Istituto per curarlo. La stessa sera, Tessa e Will, in soffitta, si baciano, ma subito dopo lui la respinge malamente.

Alcuni giorni dopo, ripresosi dalla brutta esperienza, Nate informa i Cacciatori che le Sorelle Oscure, scopritesi essere due streghe, hanno trovato l'incantesimo per legare i demoni agli automi e che il rito verrà compiuto quella sera stessa con la luna piena. L'informazione si rivela essere un diversivo quando, approfittando dell'assenza di tutti i Cacciatori, Axel Mortmain si presenta all'Istituto per rapire Tessa, svelando di essere lui il vero Magister. Tessa rimane sconvolta dal tradimento del fratello, che ha anche ucciso la zia Harriet, ma riesce a sfuggire a Mortmain fingendo il suicidio. Il Magister, tuttavia, ruba dall’Istituto la Pyxis, una scatola che racchiude le energie demoniache.

Dopo quella tragica notte, a Tessa viene concesso di rimanere all'Istituto ma, quando lo comunica a Will, il ragazzo si mostra indifferente alla notizia e la tratta in malo modo.

Shadowhunters - Le origini. Il principe[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il fallimento con De Quincey e Mortmain viene convocata una riunione del Consiglio per tutti i cacciatori di Londra e, durante questo incontro, Benedict Lightwood sfida Charlotte a trovare Mortmain entro due settimane, altrimenti prenderà il suo posto come direttore dell'Istituto.

Per riuscire a rintracciare il Magister, i Cacciatori dell’Istituto cominciano ad indagare sul suo passato, scoprendo che anni prima l’uomo aveva presentato al Consiglio una richiesta di risarcimento per l'ingiusta uccisione dei suoi genitori adottivi, due stregoni, ad opera di alcuni membri dell’Istituto di York. Tessa, Jem e Will si recano quindi all'Istituto di York per incontrare Aloysius Starkweather, direttore dell'Istituto e vecchio amico del padre di Charlotte. Una volta lì, i tre scoprono poco e niente anche se la ragazza si trasforma nell'uomo per ottenere i suoi ricordi.

Nel frattempo, Jem confessa a Tessa i suoi sentimenti per lei e la ragazza inizia a rendersi conto che lo considera più di un amico.

Una notte, Tessa partecipa a un ricevimento a casa dei Lightwood con le sembianze di Jessamine e scopre che quest'ultima stava per incontrarsi con Nate (Sophie l'aveva stordita e legata dopo averla scoperta a uscire di nascosto) e che Benedict, oltre a intrattenersi illecitamente con demoni donne, lavora per Mortmain. Durante la serata del ricevimento, Tessa e Will si baciano e lui si dichiara alla ragazza. Successivamente, Will mette a conoscenza Magnus Bane della sua maledizione che uccide tutti coloro che lo amano, spiegandogli che è per questo motivo che ha respinto e che continua a respingere Tessa. Magnus lo aiuta allora a rintracciare il demone che gli ha lanciato la maledizione e Will scopre con sgomento che in realtà essa non è mai esistita. Quando però il ragazzo finalmente decide di farsi avanti, Tessa gli comunica a malincuore che si è fidanzata con Jem.

I Fratelli Silenti, usando la Spada mortale su Jessamine (la Spada obbliga a raccontare tutta la verità), scoprono che la Cacciatrice è diventata una spia del Magister, del suo matrimonio segreto con Nate e anche del suo prossimo incontro con quest'ultimo. Alla fine, Jessamine viene portata nella Città Silente, non prima di aver rivelato a Tessa che è nata dall'unione di un demone e una Cacciatrice, lasciando la ragazza sgomenta.

Il gruppo tenta di catturare Nate, ma questi muore per sbaglio durante uno scontro con degli automi.

Gideon Lightwood, figlio maggiore di Benedict, decide di tradire il padre perché non approva il suo comportamento e rivela agli altri Cacciatori che l'uomo è affetto da sifilide demoniaca, causata da rapporti illeciti con i demoni. Charlotte ricatta quindi Benedict, dicendogli che metterà il Consiglio a conoscenza di tutti i suoi segreti se non rinuncerà alle sue mire nei confronti dell'Istituto.

Quella sera, durante i festeggiamenti per la riconferma di Charlotte come direttrice, si presenta all'Istituto Cecily Herondale, sorella minore di Will, mentre Tessa e Jem comunicano a tutti di essersi fidanzati, spezzando il cuore di William.

Shadowhunters - Le origini. La principessa[modifica | modifica wikitesto]

Will, Jem e gli altri Shadowhunters dell'Istituto accorrono in aiuto di Gabriel Lightwood, figlio minore di Benedict, quando scoprono che suo padre si è trasformato in un enorme verme a causa della sifilide demoniaca. Durante il combattimento, Benedict viene ucciso, mentre Jem si sente male.

Tornati all'Istituto, Will scopre che il compagno sta facendo maggiore uso di yin fen, la droga che lo tiene in vita a causa della sua malattia, da quando si è fidanzato con Tessa, ma la scorta si è quasi del tutto esaurita ed è sparita anche dal mercato perché Mortmain l'ha acquistata tutta.

Poco tempo dopo, Mortmain offre un quantitativo di yin fen in cambio di Tessa, ma Jem, non volendo che lei si sacrifichi, distrugge la lettera con le istruzioni. Poiché il tempo rimasto al ragazzo è sempre meno, Jem e Tessa decidono di sposarsi nel giro di due giorni ma, prima che possano farlo, gli automi attaccano l'Istituto, rapiscono Tessa e uccidono Jessamine mentre i Fratelli Silenti la stavano riportando da loro: quest'ultima però riesce, prima di morire, a informare i Nephilim che Mortmain si nasconde sul Cadair Idris, un monte gallese.

Poco prima che Will parta per andare a salvare Tessa, Jem scopre i sentimenti che l'amico prova per lei, ma non ne rimane ferito. Inoltre, Aloysius Starkweather, arrivato da York per far visita a Charlotte, racconta alla donna che sua nipote Adele fu scambiata con una bambina mondana dalle fate quando ancora era molto piccola e che quindi crebbe da mondana come Elizabeth Gray, madre di Tessa: la ragazza gli ha infatti ricordato in modo incredibile la figlia deceduta, inoltre la sua falsa nipote morì non appena ricevette la sua prima runa.

Durante il viaggio verso il Galles, Will sente il legame magico da Parabatai che lo lega a Jem spezzarsi, segno che il suo amico è morto, mentre Tessa, prigioniera del Magister, apprende che il ciondolo a forma di angelo meccanico che la protegge quando è in pericolo è stato costruito dal padre di Mortmain, lo stregone John Shade, e che contiene parte dell'anima dell'angelo Ithuriel. Mortmain rivela inoltre alla ragazza che lei è figlia di una Nephilim che non ha ricevuto i marchi da Cacciatrice e di un demone che aveva assunto le sembianze di Richard Gray, suo padre. Alla fine, Mortmain costringe Tessa a trasformarsi in suo padre, John Shade, dal quale apprende la formula per legare l'anima dei demoni agli automi, riuscendo così a mettere in funzione il suo esercito e rendendolo quasi umano e immune alle armi dei Cacciatori.

Quando Will trova finalmente Tessa, i due parlano dei loro reciproci sentimenti e fanno l'amore. Il giorno dopo vengono raggiunti anche dagli altri membri dell'Istituto e da tre Fratelli Silenti grazie al portale da poco inventato da Henry e Magnus; Charlotte rivela loro che non hanno ricevuto alcun aiuto dal Console, che non si fida di lei.

Durante la battaglia contro gli automi, Tessa scopre che Jem non è morto, ma è diventato un Fratello Silente, fermando così l'avanzare della morte. Poi, la ragazza si trasforma in Ithuriel e uccide Mortmain, distruggendo contemporaneamente tutti i suoi automi e i demoni contenuti al loro interno (essendo Mortmain legato a loro).

Tornati all'Istituto, con un Fratello Silente morto e con Henry che, in seguito alla battaglia, ha perso l'uso delle gambe, i Cacciatori scoprono che il Consiglio è sopravvissuto a un attacco da parte degli automi, ma tra le vittime ci sono il Console e Aloysius.

Prima di ritirarsi definitivamente nella Città Silente, Jem saluta Will e Tessa, promettendo alla ragazza che la incontrerà ogni anno per un'ora al Blackfriars Bridge.

Non molto tempo dopo, Charlotte viene nominata nuovo Console, Sophie ascende Diventando una Cacciatrice e potendo finalmente sposare Gideon, Cecily e Gabriel si mettono insieme e Will e Tessa si sposano: nel corso degli anni avranno due figli, James e Lucie, e vivranno una vita felice, finché Will non morirà, nel 1937. Tessa, invece, rimasta giovane per via della sua immortalità, si allontana dalla propria famiglia, non sopportando di sopravvivere a tutti.

Un giorno di molti anni dopo, Jem e Tessa s'incontrano sul Blackfriars Bridge, dove la ragazza scopre che Jem, non essendo più in pericolo di vita perché ha trovato una cura, ha lasciato i Fratelli Silenti ed è tornato umano: i due si rendono conto che i sentimenti che provavano l'uno per l'altra sono ancora vivi e si baciano, decidendo di girare il mondo per passare del tempo insieme.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Theresa "Tessa" Gray
Cresciuta a New York, è nata nel 1862. Ha sedici anni, capelli castani ricci e occhi grigi. Ama i libri e ha una natura curiosa e altruista. I suoi genitori, Elizabeth Moore e Richard Gray, sono morti quando aveva tre anni. Può prendere l'aspetto di chiunque lei voglia, riuscendo anche a toccare la mente della persona di cui ha preso le sembianze e avere accesso, così, a tutti i suoi ricordi. È figlia di una Nephilim alla quale non sono stati applicati i marchi da Cacciatrice e di un demone: in quanto tale, è immortale, anche se può essere uccisa qualora dovesse perdere l'angelo meccanico che la protegge. Alla fine, sposa Will, con il quale ha due figli, James e Lucie.
William "Will" Owen Herondale
È un ragazzo di diciassette anni, nato nel 1861, con capelli neri e occhi azzurri. È spesso scortese e sfacciato e nasconde i suoi sentimenti per tenere lontani gli altri: infatti, a dodici anni ha aperto una Pyxis e liberato un demone, che gli ha lanciato una maledizione che uccide chiunque lo ami. Quando riesce a rintracciare il demone per convincerlo a rompere la maledizione, scopre che in realtà non è mai esistita. Tiene molto a Jem, il suo parabatai, l'unica persona che non si arrabbia mai per tutti i guai che combina. Ha due sorelle: Ella, nata nel 1859 e morta nel 1873, e Cecily, nata nel 1863. Alla fine, sposa Tessa. Ama leggere e grazie alla sua runa Mnemosyne riesce a memorizzare facilmente diversi passi dei libri.
James "Jem" Carstairs
Il compagno d'armi di Will, è un giovane pallido di diciassette anni, nato nel 1861, con occhi e capelli color argento. Di origini cinesi da parte di madre, ha vissuto a Shanghai fino all'assassinio dei suoi genitori da parte del demone Yanluo. Lo stesso demone, per vendicarsi della madre di Jem, ha torturato il ragazzo rendendolo dipendente da una droga che lentamente lo sta uccidendo, ma senza la quale non può sopravvivere. Suona il violino e il suo nome in cinese è Jian. Quando la droga si esaurisce, entra a far parte dei Fratelli Silenti con il nome di Fratello Zachariah, anche se poi, nel 2008, li lascia non appena riesce a trovare una cura.
Jessamine "Jessie" Lovelace
Coetanea di Tessa, è una ragazza bionda, ricca e arrogante, il cui sogno è lasciare gli Shadowhunter e vivere una vita normale. I suoi genitori sono morti in un incendio e detesta Will. Sposa Nate e comincia a tradire i suoi compagni, finché, una volta scoperta, non viene imprigionata nella Città Silente in attesa di essere processata. Poco tempo dopo, viene liberata, ma muore lo stesso giorno del suo ritorno all'Istituto durante una battaglia in cortile contro gli automi di Mortmain. Dopo la sua morte, diventa un fantasma e ha il compito di proteggere l'Istituto.
Charlotte Fairchild Branwell
È una ragazza di ventitré anni, direttrice dell'Istituto di Londra e sposata con lo Shadowhunters inventore Henry Branwell. È di piccola statura e molto minuta, ma queste sue caratteristiche non si notano a cospetto della sua autorevolezza e integrità morale. Charlotte, inoltre, dimostra di essere una donna comprensiva, altruista e molto amorevole. Alla fine, diventa Console e partorisce un figlio, che lei e il marito chiamano Charles Buford Fairchild.
Henry Jocelyn Branwell
Il marito di Charlotte, è alto e fulvo. Goffo, bonario e vulnerabile, si sente a suo agio solo tra gli oggetti meccanici, la sua passione, e costruisce molti congegni, che però spesso non funzionano. Formalmente è a capo dell'Istituto di Londra (di fatto diretto da sua moglie), ma viene continuamente denigrato e preso di mira da vari membri del consiglio, che lo ritengono solo un combina-guai senza cervello. Durante la battaglia finale contro Mortmain, rimane paralizzato dalla vita in giù. Alla fine, diventa padre del piccolo Charles Buford Fairchild.
Sophie Collins
Sophie è la cameriera dell'Istituto, trovata e salvata da Charlotte in una strada malfamata di Londra. Ha venti anni e una cicatrice che le deturpa il volto, lasciatale dal suo precedente padrone perché l'aveva rifiutato, ma rimane comunque una ragazza carina e graziosa. Diventa molto amica di Tessa, nella quale trova una confidente. Inizialmente innamorata di Jem, dopo le lezioni di addestramento s'innamora di Gideon Lightwood, che alla fine sposa e dal quale ha tre figli: Barbara, Eugenia e Thomas. Quando Charlotte diventa Console, ha luogo la sua cerimonia di Ascensione e diventa una Shadowhunter con il nome di Sophie Ashdown.
Gideon Lightwood
Ragazzo taciturno, riflessivo e osservatore, è il primogenito di Benedict e fratello di Gabriel e Tatiana. La sua lunga permanenza all'Istituto di Madrid ha messo in forte discussione i principi morali e lo stile di vita impartitogli dal padre. Proprio per questo, dopo aver scoperto gli illeciti di Benedict e la notizia che ha provocato la morte della madre Barbara, si trasferisce all'Istituto sotto l'ala protettiva di Charlotte e s'innamora di Sophie, alla quale impartiva già da qualche tempo lezioni di combattimento. Fa di tutto per portare suo fratello con sé, nutrendo per lui un grande affetto. Fisicamente somigliante al padre e interiormente alla madre, ha capelli color sabbia e occhi verde-grigio. Alla fine sposa Sophie.
Cecily Herondale
Sorella minore di Will, ha quindici anni ed è nata nel 1863. Ha lunghi capelli neri e occhi blu, somiglia molto a Will. Ha un caratterino forte e testardo e tiene facilmente testa al fratello, provocandolo. Si reca all'Istituto di Londra per essere addestrata come Cacciatrice, in realtà vuole solo riportare Will in Galles, ritenendo i Cacciatori dei mostri senza sentimento, ma ben presto si ricrede. Capisce subito che Will è innamorato di Tessa e stabilisce un legame molto forte con Gabriel, trascorrendo diverso tempo con lui e innamorandosene. Will, per proteggerla dai demoni, le regala un rubino rosso, che scintilla ogni volta che vi è una presenza demoniaca nelle vicinanze. Alla fine rimane all'Istituto e si fidanza con Gabriel, che poi sposa e da cui ha tre figli: Anna, Christopher e Alexander.
Gabriel Lightwood
Secondo figlio di Benedict e fratello di Gideon e Tatiana, è un ragazzo alto, snello, con capelli castani e occhi verdi. Ha un carattere molto ostinato e crede ciecamente a suo padre, disprezzando Charlotte. Ha un rapporto molto teso con Will e ogni occasione è buona per stuzzicarlo e per criticare i vari membri dell'Istituto. Quando suo fratello Gideon si trasferisce all'Istituto, lui rimane con suo padre, per poi andare a chiedere il loro aiuto quando Benedict si trasforma in un verme gigante, che il ragazzo è costretto a uccidere. Tormentato da dubbi e rimorsi, decide di spiare Charlotte per conto di Wayland, salvo poi cambiare bandiera. Sviluppa un legame molto forte con Cecily, della quale s'innamora e che poi, messi da parte gli attriti con Will, sposa.
Benedict Lightwood
Shadowhunter ostinato e testardo, fa di tutto per deporre Charlotte dalla sua carica di capo dell'Istituto di Londra. Ha tre figli (Gideon, Gabriel e Tatiana) ed è un uomo molto influente nel Consiglio. Intrattiene rapporti illeciti con i demoni, nonostante alla luce del sole li disprezzi. Proprio per questo motivo contrae la sifilide demoniaca e si allea con Mortmain per spiare gli Shadowhunter e ottenere una cura. Una volta che Charlotte e i figli scoprono l'accaduto, Benedict è costretto a confessare, perdendo l'aiuto di Mortmain e trasformandosi in un grosso verme demoniaco. Viene ucciso dal figlio Gabriel, dopo aver dilaniato a morsi il genero Rupert Blackthorn (neo marito di Tatiana) e attaccato Cecily.
Nathaniel "Nate" Grey
Fratello di Tessa anche se poi si scopre non esserlo, è un ragazzo vizioso che cerca di entrare nelle grazie del Magister portandogli come dono Tessa. Sposa Jessamine per poterla usare come spia. Alla fine muore sotto gli occhi di Tessa.
Axel Hollingworth Mortmain
Il Magister possiede una fabbrica d'ingranaggi e vuole distruggere gli Shadowhunters per vendicare i genitori, John Thaddeus e Anne Evelyn Shade, due stregoni uccisi a suo dire ingiustamente. Alla fine, viene ucciso da Tessa grazie all'angelo meccanico.
Magnus Bane
Uno degli stregoni più potenti. È stravagante, saggio e carismatico, ammira e stima il giovane Will, infatti lo aiuta nel tentativo di annullare la sua maledizione. Da anche una mano ai Nephilim contro Mortmain e, insieme ad Henry, marito di Charlotte, inventa il primo Portale.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Le origini. L'angelo, traduzione di Raffaella Belletti, collana Chrysalide, Arnoldo Mondadori Editore, 2011, ca. 480 pagine, ISBN 978-88-04-61009-0.
  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Le origini. L'angelo, traduzione di Raffaella Belletti, collana Oscar Bestsellers, Arnoldo Mondadori Editore, 2012, ca. 490 pagine, ISBN 978-88-04-61699-3.
  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Le origini. Il principe, traduzione di Raffaella Belletti, collana Chrysalide, Arnoldo Mondadori Editore, 2012, ca. 504 pagine, ISBN 978-88-04-61672-6.
  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Le origini. Il principe, traduzione di Raffaella Belletti, collana Oscar Bestsellers, Arnoldo Mondadori Editore, 2013, ca. 504 pagine, ISBN 978-88-04-62613-8.
  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Le origini. La principessa, traduzione di Raffaella Belletti, collana Chrysalide, Arnoldo Mondadori Editore, 2013, ca. 564 pagine, ISBN 978-88-04-63301-3.
  • Cassandra Clare, Shadowhunters - Le origini. La principessa, traduzione di Raffaella Belletti, Oscar Bestsellers, Arnoldo Mondadori Editore, 2014, ca. 560 pagine, ISBN 978-88-04-64076-9.

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Della serie è stato realizzato un graphic novel in lingua inglese, edito negli Stati Uniti da Yen Press e illustrato dall'artista coreana Baek Hye-kyung[1]. Il primo volume è uscito il 30 ottobre 2012, il secondo il 3 settembre 2013 e il terzo il 22 luglio 2014.

Ad aprile 2013 i diritti cinematografici della serie sono stati acquistati dalla Constantin Film[2][3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]