Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Taha Yassin Ramadan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Taha Yassin Ramadan
Taha Yassin Ramadan in 1998.png
Taha Yassin Ramadan nel 1998

Vicepresidente dell'Iraq
Durata mandato marzo 1991 –
9 aprile 2003
Presidente Saddam Hussein
Predecessore Taha Mohieddin Maruf
Successore Ibrahim Jaafari

Comandante in Capo dell'Esercito Popolare Iracheno
Durata mandato 1974 –
1991

Vicesegretario del Comando regionale del Partito Ba'th (fazione irachena)
Durata mandato 16 luglio 1979 –
settembre 1991
Predecessore Saddam Hussein
Successore Izzat Ibrahim al-Douri

Dati generali
Partito politico Partito Ba'th (fazione irachena)
Taha Yassin Ramadan
Taha Yasin Ramadan Al-Jizrawi
طه ياسين رمضان الجزراوي
22 febbraio 1938 – 20 marzo 2007 (69 anni)
Nato a Mosul
Morto a Baghdad
Cause della morte Impiccagione
Luogo di sepoltura Tikrit
Dati militari
Paese servito Flag of Iraq (1991-2004).svg Iraq
Forza armata Flag of the Iraqi Ground Forces.svg Esercito Iracheno
Emblem of the Iraqi Popular Army.svg Esercito Popolare Iracheno
Anni di servizio 1958-1959
1963-2003
Guerre Guerra Iran-Iraq
Guerra d'Iraq
Comandante di Emblem of the Iraqi Popular Army.svg Esercito Popolare Iracheno
Altre cariche Politico
Vicepresidente dell'Iraq
voci di militari presenti su Wikipedia

Taha Yassin Ramadan – noto anche come Taha Yasin Ramadan Al-Jizrawi – (in arabo: طه ياسين رمضان الجزراوي‎; Mosul, 22 febbraio 1938Baghdad, 20 marzo 2007) è stato un politico e militare iracheno, vice Presidente dell'Iraq dal marzo 1991 fino alla caduta di Saddam Hussein nell'aprile del 2003.

Originariamente impiegato in una banca, si arruolò poi nell'esercito e, nel 1956, entrò a far parte dell'allora illegale Partito Ba'th, all'interno del quale entrò in contatto con Saddam Hussein. Le vite dei due furono strettamente correlate, e nel 1991, Saddam fece di lui il vice presidente dell'Iraq.

Il 19 agosto del 2003, sei mesi dopo lo scoppio della guerra in Iraq, Taha Yassin Ramadan fu catturato nella sua città natale da combattenti dell'Unione Patriottica del Kurdistan (PUK) e fu trasferito in una base delle forze alleate.

È uno dei personaggi coinvolti nel processo a Saddam Hussein presso il Tribunale Speciale Iracheno. L'8 novembre 2005 uno degli avvocati difensori di Ramadan, Adel al-Zubeidi, fu trovato morto nella sua auto. Il 5 novembre 2006 è stato condannato in primo grado all'ergastolo per la strage sciiti avvenuta a Dujail nel 1982. Il 12 febbraio 2007 l'Alta Corte Irachena lo ha poi condannato all'impiccagione[1].

La sentenza è stata eseguita nella capitale irachena il 20 marzo del 2007: suo figlio Ahmad Ramadan ha voluto che il suo corpo fosse sepolto a Tikrit, vicino alla tomba di Saddam Hussein, aggiungendo anche che "questa non è stata un'esecuzione: si tratta di un assassinio politico"[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN)
Predecessore Vicepresidente dell'Iraq Successore Flag of Iraq.svg
Tariq Aziz 1991-2003 Ibrahim Jaafari
Predecessore Comandante in Capo dell'Esercito Popolare Iracheno Successore Emblem of the Iraqi Popular Army.svg
1974-1991
Predecessore Vicesegretario del Partito Ba'th (fazione irachena) Successore Baath Eagle Arabia.jpg
Saddam Hussein 1979-1991 Izzat Ibrahim al-Douri
Controllo di autorità VIAF: (EN120130604 · LCCN: (ENn80086031
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie