Suor Pascalina - Nel cuore della fede

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Suor Pascalina
PaeseItalia
Anno2011
Formatofilm TV
Generestorico, religioso
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
RegiaMarcus O. Rosenmüller
SceneggiaturaHenriette Piper, Gabriele Scheidt
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
FotografiaKlaus Merkel
MontaggioRaimund Vienken
MusicheHans Franek
ScenografiaHeike Bauersfeld, Marcus A. Berndt
CostumiMirjam Muschel
ProduttoreBetafilm e Rai Fiction
Prima visione
Data8 aprile 2012
Rete televisivaRai 1

Suor Pascalina è un film tv italo - tedesco andato in onda, in prima serata, l'8 aprile 2012 su Rai 1.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film è incentrato sulla figura della suora bavarese che per quasi quarant'anni fu collaboratrice di monsignor Eugenio Pacelli diventato poi papa Pio XII.

Suor Pascalina fu la prima donna ad avere un ruolo importante nell'amministrazione del Vaticano.

Josefine Lehnert (suor Pascalina) vive in famiglia fino agli anni dell'adolescenza. Suo padre si oppone con violenza alle sue aspirazioni: le impedisce di studiare e vorrebbe farle rinnegare la vocazione spirituale. Ma la vocazione della ragazza è così forte che la conduce nel convento della congregazione delle Suore di Menzingen della Santa Croce. Diviene poi inviata della madre superiora Tharsilla Tanner per sostenere come governante Eugenio Pacelli, a sua volta inviato a Monaco dalla Santa Sede per portare a compimento il Concordato con la Baviera. Il rigore e la conoscenza delle Scritture e il coinvolgimento nella redazione dei documenti, distinguono Suor Pascalina e costituiscono un valore importante per Pacelli. In seguito il Vaticano affida a quest'ultimo la Nunziatura Apostolica di Berlino. A causa della sua vicinanza al Nunzio, suor Pascalina, viene fatta oggetto di critiche e accusata di aver trasgredito alle regole ecclesiastiche. Richiamata in Convento è costretta a una forte espiazione in una cella di penitenza. In seguito il monsignore ottiene il reintegro della suora, la quale è molto provata.

In seguito Pacelli è eletto Papa con il nome di Pio XII. Monsignor Wilson cerca in tutti i modi di ostacolare suor Pascalina ma non ci riesce. Durante i mesi terribili dell'occupazione tedesca di Roma, Pio XII affida a suor Pascalina il compito di aprire conventi e chiese per sottrarre gli ebrei alla deportazione. Alla morte del Papa, nel 1958, Suor Pascalina lascia il Vaticano.

Interpreti e personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • È stata prodotta per la televisione pubblica tedesca ARD, in collaborazione con Betafilm e RAI.
  • La fiction è andata in onda nel nostro Paese in una versione ridotta rispetto all'originale tedesco. La versione italiana infatti è di poco più di 2 ore circa contro i 176 minuti (trasmessi in due parti) della versione originale tedesca, reperibile anche in commercio in DVD.
  • Lo sceneggiato è ispirato al libro biografia ”La potente serva di Dio. Suor Pascalina Lehnert” scritto da Martha Schad[1].

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Puntata Messa in onda Telespettatori Share
1 8 aprile 2012 4.423.000 18.94%[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teleblogo - Fiction: una miniserie tedesca su Suor Pascalina Lehner, collaboratrice del Papa Pio XII, su teleblog.it. URL consultato il 1º aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  2. ^ Ascolti Tv dell'8 aprile 2012

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]