Stazione di San Donà di Piave-Jesolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Donà di Piave-Jesolo
stazione ferroviaria
Stazione FS san donà.jpg
TAF in sosta sul secondo binario
Stato Italia Italia
Localizzazione San Donà di Piave
Coordinate 45°38′23.39″N 12°33′35.45″E / 45.639831°N 12.559847°E45.639831; 12.559847Coordinate: 45°38′23.39″N 12°33′35.45″E / 45.639831°N 12.559847°E45.639831; 12.559847
Attivazione 1886
Stato attuale In uso
Linee Venezia–Trieste
Tipo Stazione in superficie, passante
Binari 3
Interscambi linee urbane e interurbane ATVO, taxi

La stazione di San Donà di Piave-Jesolo si trova sulla linea Venezia – Trieste. Serve la città di San Donà di Piave, la località balneare di Jesolo e l'intero comprensorio del Basso Piave.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009, in previsione della ristrutturazione dei servizi di cui al Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale è stato attuato uno spostamento della stazione qualche centinaio di metri più a est in direzione Trieste[1][2].

A marzo 2015 l'Apparato Centrale Elettrico a leve individuali venne sostituito con un moderno Apparato Centrale Elettrico a Itinerari.[senza fonte]

Strutture ed impianti[modifica | modifica wikitesto]

Facciata lato campagna della stazione

Il piazzale è dotato di tre binari passanti; fino a qualche anno fa era presente uno scalo merci, la cui area è stata impiegata per un parcheggio, gestito dalla Metropark.

La circolazione dei treni viene gestita tramite un banco di manovra tipo ACEI, telecomandato dall' ACC di Mestre.

La stazione è dotata di un bar e di un servizio automatico di distribuzione di cibo e bevande. È presente una biglietteria con personale.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione vista da via del Perer

La stazione è servita da treni regionali svolti da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con le regioni interessate.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone dei seguenti servizi:

  • Biglietteria Biglietteria con sportello e automatica
  • Bar Bar
  • WC Servizi igienici

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Gazzettino 6 ottobre 2009
  2. ^ L'articolo del Gazzettino del 29 agosto 2009

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]